Mare in Calabria, dove andare?

È tempo di prepararsi per le prossime vacanze, per l’occasione vi portiamo in Calabria per dare una sbirciatina e magari farci su un pensierino, vi diciamo subito che se amate il mare e non siete mai stati in questa Regione avete un debito con voi stessi. Il mare in Calabria è incredibilmente bello, le spiagge incredibili e l’acqua così limpida che viene subito voglia di tuffarsi.

Questa Regione è speciale, è un insieme di molte attrazioni differenti, un territorio ampio e variegato, qui si possono fare bellissime gite ed escursioni in montagna, ma anche delle immersioni che nulla hanno da invidiare ai mari esotici e caraibici più in voga, giusto per dare un’immagine complessiva. Che dire poi dei tanti piccoli paesi arroccati sulle montagne che affacciano sul mare come fossero dei guardiani? Ecco se non avete mai visitato la Calabria, ora è sicuramente il momento di farlo.

Vi avevamo anticipato le migliori spiagge nel post sulle migliori spiagge della Calabria, ora facciamo una panoramica più ampia sulla Regione, su quali sono i posti assolutamente da visitare e come farlo al meglio ipotizzando la migliore vacanza possibile, puntando sul versante tirrenico e ionico, i due mari che bagnano questa terra.

Dove andare in vacanza

Potremmo scrivere davvero tanto sulla Calabria, ma cerchiamo di offrirvi un’idea di questa Regione indicandovi i luoghi più interessanti e rappresentativi tra mare e montagna.

Il mare della Calabria tirrenica

tropea-calabria

Iniziamo dal versante tirrenico, in questo caso non possiamo che iniziare dalle spiagge di Tropea, città che difficilmente riusciremo a descrivere in queste righe per la sua straordinaria bellezza, ma ci proviamo. Tropea è una cittadina singolare affacciata direttamente sul mare come una sorta di terrazzo gigantesco con i palazzi edificati sulla montagna a picco sulla spiaggia, unica.

Di fronte Tropea si trova la chiesa di Santa Maria dell’Isola, su un promontorio che la rende quasi un’isola, da qui forse anche il nome, ovviamente da vistare al suo interno. Tornando al paese da non perdere le passeggiate per la via centrale, quella che racchiude un po’ tutto il meglio di Tropea, percorrendo tutto Corso Vittorio Emanuele arrivando in fondo dove la strada finisce, si arriva a un terrazzo, dove la vista è mozzafiato. Durante il giorno potrete vedere le ombre dei bagnanti sul fondo del mare, un’immagine caraibica nel Tirreno, la spiaggia e il mare sotto le pendici del paese sono un vero patrimonio di questa Regione, da preservare!

Il centro di Tropea è un’opera d’arte pubblica, non bisogna pagare neppure il biglietto per ammirare i palazzi ”sgarrubati”, simboli di questo paese di ex-pescatori, con le vie e i tanti ristoranti dove mangiare pesce fresco e piatti tipici locali. Da non dimenticare poi anche i dintorni di Tropea, ad esempio il Capo Vaticano con le sue incredibili spiagge, scogli e rocce a piombo sul mare, immagini quasi irreali e molto emozionanti.

Un itinerario costiero sarebbe il massimo per ammirare tutti i paesini che si trovano lungo la Statale 18, a cominciare da Scalea altra località balneare da visitare dove le spiagge sono spettacolari, poi Diamante sempre lungo il percorso verso sud, fino a Paola e poco distante Amantea, paesi che hanno reso famosa la Regione, e giù via fino a Reggio Calabria passando appunto per Tropea.

capo-vaticano

Capo Vaticano | Photo: Marina Mancuso

Il mare della Calabria ionica

Per il versante ionico da segnalare il mare Calabria della Costa dei Gelsomini, un percorso costiero che si snoda lungo la E90, la strada litoranea che arriva fino in Puglia a Taranto, percorrendo tutto il perimetro ionico della Regione in un viaggio indefinibile per la sua bellezza, da fare almeno una volta nella vita.

La Costa dei Gelsomini prende il nome proprio dalla coltivazione della pianta, inizia subito dopo Bova Marina fino al Comune di Stilo, un litorale di circa 50 km con paesaggi incredibili e decine di paesi e località di rara bellezza per lo più sconosciute al turismo di massa. Ecco, questo è un altro punto interessante del versante ionico della Calabria, non conosce il turismo intenso come le altre località tirreniche, qui ci sono poche strutture turistiche e la natura è ancora dominatrice delle spiagge e del mare.

In questo tratto di mare tranquillo, anche le tartarughe approfittano per riprodursi, forse consce del fatto che nessuno le disturberà, infatti, anche nel mese di agosto per eccellenza affollato ovunque, qui sarà possibile andare in spiaggia ed essere completamente soli. La Costa dei Gelsomini è da visitare e fare tappa nei tanti paesini lungo la costa, località che a volte danno l’impressione di essere fuori dal mondo, invece è “solo” la Calabria!

Il periodo migliore per andare in vacanza

Come abbiamo già fatto notare la differenza tra un versante e l’altro è notevole, almeno per quanto riguarda il flusso turistico, pertanto sul versante tirrenico il periodo migliore è sicuramente giugno e luglio, e dopo il 15 agosto si possono fare delle bellissime vacanze anche da settembre fino a metà ottobre.
Per quanto riguarda il versante ionico qualunque periodo va benissimo, anche ad agosto non ci saranno grandi flussi turistici. Sono due realtà molto differenti, una più turistica per chi ama la movida e stare in mezzo alla gente e l’altra molto naturalista per chi desidera la privacy e stare ancora in mezzo alla natura incontaminata.

Qualche consiglio utile

Indipendentemente dal tipo di vacanza o versante che scegliete, il consiglio è di noleggiare uno scooter per visitare i paesini costieri e interni, con il caldo e per la facilità di movimento vi consentirà di non perdere tempo ma soprattutto di inoltrarvi in posti dove con l’auto non potrete andare. Da notare anche che in alcune zone le strade e la viabilità non sono sempre agevoli, spesso a causa delle frane che sono, abbastanza frequenti, quindi le due ruote si riveleranno una soluzione indispensabile, il noleggio mediamente è di circa 20/25 Euro, ma in molti casi si riesce a spuntare anche un prezzo da 10 Euro al giorno per una decina.

Per quanto riguarda il mare, il minimo sindacale da fare è attrezzarsi con una maschera e pinne per ammirare i fondali rocciosi e la gran varietà di pesci di ogni forma e colore che affolla queste acque limpide.

Infine per quanti decideranno di soggiornare nell’area di Tropea, questa chicca è da non perdere, forse molti non lo sanno, ma da qui è possibile partire per le minicrociere alle Isole Eolie, solitamente le tre più belle, Vulcano, Lipari e Stromboli, da fare assolutamente. Queste crociere solcano il mare sottostante il vulcano che solitamente è fumante, mentre per le crociere notturne è possibile vederne i lapilli di fuoco. Le crociere faranno tappa nei rispettivi porticcioli delle isole e si potrà fare un piccolo tour con un autobus per ammirare le altre località.

Così, giusto per far notare che Tropea non è solo cipolla. :D

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

Top 10 spiagge della settimana: la classifica della community ufficiale italiana di appassionati di spiaggia

Come ogni settimana, ripubblichiamo le foto che hanno raccolto più like e condivisioni sulla nostra pagina Facebook Spiaggia, la community ufficiale italiana di appassionati di spiaggia. Ecco la classifica delle spiagge più apprezzate dai fan nella settimana dall’1 al 7 settembre 2014. Unisciti […]

Top della settimana: la classifica della spiagge più apprezzate dai fan

Eccoci giunti all’appuntamento settimanale con le foto più belle e apprezzate sulla nostra pagina Facebook Spiaggia. Avete alcune foto che meritano di essere inserite nella prossima classifica? Suggeritecele e fatele votare dai fan. Di seguito trovate le spiagge più cliccate, condivise e […]

Campomarino di Maruggio, in Puglia: avete mai visto un mare così trasparente?

Non è un mistero che le spiagge della Puglia riescono a stupire tutti coloro che le visitano. Oggi vi parliamo di Campomarino di Maruggio, una meravigliosa spiaggia situata in Provincia di Taranto, frazione di Maruggio, sullo Ionio. Qui verrete accolti […]

Shares