Le spiagge delle Cinque Terre, in Liguria

Questo magnifico tratto di costa della Liguria (in provincia di La Spezia) è ricchissimo di spiagge, prevalentemente rocciose, che incantano ogni anno migliaia di turisti. La costa è spesso ripida e, in alcuni casi, raggiungibile solo via mare, ma l’acqua trasparente che fa da lente di ingrandimento a fondali sorprendenti, incuneandosi tra baie e insenature da favola, ripaga di ogni sforzo. Ogni spiaggia ha le sue caratteristiche e per questo è facile variare ogni giorno e scoprire sempre nuovi panorami.

Il vento non soffia mai troppo forte, quindi è possibile concedersi un bagno anche quando la giornata non è molto calda, ma se vuoi star sul sicuro vai a Corniglia: la spiaggia è protetta da un muraglione e il suo tipico calore la rende meta ideale nei primi mesi della stagione.

Spiagge libere

La maggior parte delle spiagge delle Cinque Terre è ad accesso libero, non è attrezzata e vige la regola ‘Chi prima arriva meglio alloggia’. Per questo le spiagge attrezzate, a causa della loro rarità, sono spesso più affollate delle altre.

Tra quelle libere troviamo Vernazza, Corniglia e Riomaggiore (descritte qui sotto), ma se vuoi una valida alternativa puoi recarti a spiaggia Persico, a Campiglia. Raggiungibile a piedi da Riomaggiore o Portovenere con una passeggiata in discesa di 45 minuti circa, compensa lo sforzo con un incantevole scenario selvaggio riservato ai pochi che ci arrivano. I parcheggi sono pochi, quindi la macchina è sconsigliata.

Spiaggia Monterosso

Qui si trovano le spiagge più grandi e le uniche di sabbia, motivo per cui c’è sempre una grande affluenza. A 500 – 600 metri dalla stazione di Monterosso al Mare trovi la seconda spiaggia più grande delle Cinque Terre; la sua posizione nel vecchio centro della città le conferisce un certo fascino.

È raggiungibile anche in auto, perché il parcheggio è quasi sempre disponibile ad eccezione dei mesi di luglio e agosto, quando il turismo si fa più fitto. I bagnanti apprezzano le comodità di questa spiaggia attrezzata che trovi proprio all’inizio del famoso Sentiero Azzurro.

monterosso-1

Photo: ccharmon

Spiaggia Vernazza

A soli 200 metri dalla stazione ferroviaria, questa spiaggia è veramente comoda da raggiungere a piedi, ma non altrettanto in auto perché non dispone di parcheggio. Non è attrezzata e si divide in due spiagge più piccole molto suggestive e valorizzate dalla loro posizione. Una si trova ai piedi della città e la veglia giorno e notte come un guardiano silente, mentre l’altra nasconde un piccolo segreto: è collegata al borgo da una grotta che sbuca vicino alla piazza principale.

Il mare è limpido e calmo, mentre la vegetazione che orla le rocce situate al confine della spiaggia cresce rigogliosa e a volte pungente, data la presenza di grandi piante grasse.

vernazza-cinque-terre

Photo: Loïc Lagarde

Spiaggia Manarola

Se vuoi fare il bagno a Manarola puoi farlo principalmente nei pressi del porto. È facilmente raggiungibile dalla stazione dei treni e si trova a soli 3 chilometri dallo spiaggione di Corniglia, molto eroso dal mare.

Il borgo è caratterizzato dalle tipiche case-torri che si arroccano su uno scoglio a strapiombo e regalano un magnifico panorama a chi le guarda da fuori, ma anche a chi le vive da dentro. La natura è piacevolmente presente nelle passeggiate (adatte a tutti) che partono dal paese e, se ami le curiosità, sappi che troverai una piramide bianca in cemento che funge da segnale per i naviganti.

Spiaggia Corniglia

Chiamata anche spiaggia di Guvano, è spesso frequentata dai nudisti, quindi, se non ti imbarazza il costume adamitico o sei pronto a fare una nuova esperienza, non perdere l’occasione di visitare questa spiaggia libera. La distanza dalla stazione non è molta, ma devi essere pronto ad una piccola avventura perché dovrai percorrere a piedi un tunnel buio lungo circa un chilometro: è indispensabile una bella torcia! Se non ami il buio o gli spazi chiusi non temere, puoi scegliere una strada alternativa non meno avventurosa, infatti, il Sentiero Azzurro tra Corniglia e Vernazza è disponibile se non ti preoccupano le frane.

Ci sono poi le due spiagge libere del paese: quella sotto la stazione non è sempre accessibile a causa delle condizioni del mare, l’altra, più tranquilla, si raggiunge dalla piazza centrale.

Spiaggia Riomaggiore

Anche a Riomaggiore il collegamento tra il paese e la spiaggia è strettissimo; il parcheggio c’è, ma è impegnativo e molto caro nei mesi estivi. Se, invece, vieni in treno troverai la spiaggia a circa 500 metri dalla stazione, oltre il porto. Non è attrezzata, ma si trova molto vicina al molo da cui partono le gite in battello. È ideale per chi desidera trovare un po’ di tranquillità perché è riparata dai venti e poco frequentata, il mare generalmente è calmo e la spiaggia è composta da ciottoli.

Sempre in zona ci sono la bellissima spiaggia del Canneto, raggiungibile in gommone, che conserva ancora il suo aspetto selvaggio con una piccola cascata di acqua dolce, e la spiaggia di Fossola, protetta dal vento e con un mare splendido.

Spiaggia di Fegina

Se vuoi scoprire cosa significa essere sexy per una spiaggia (secondo la nota rivista americana Forbes) vai a Fegina, la parte nuova di Monterosso. Oltre ad essere molto bella, è anche molto comoda perché si trova esattamente di fronte alla stazione di Monterosso al Mare ed è dotata di servizi che ti garantiscono ogni comfort, ma purtroppo dispone di pochi posti auto nei mesi più caldi dell’anno.

Fra tutte le spiagge delle Cinque Terre è la più grande e la sua sabbia (o ghiaia fine) la rende ideale per tutti i tipi di turisti, anche se è prediletta da coppie e famiglie con bambini.

Spiagge nei dintorni (Portovenere)

Anche se si trova ai margini delle Cinque Terre non si può non dedicare un attimo alla famosa località di Portovenere. La spiaggia è completamente attrezzata e si può raggiungere in macchina (c’è il parcheggio), in autobus o in battello, mentre a piedi puoi arrivarci con una passeggiata di circa 45 minuti.

Situata proprio al centro del Parco Marino, gode di panorami da togliere il fiato e offre una grande varietà di spiagge da visitare. Partendo dalla spiaggetta dell’Arenella, puoi proseguire fino ad arrivare all’Ulivo e alle Terrazze, che sono le più grandi della zona, ma se preferisci le scogliere e non disdegni i tuffi amerai di certo Grotta Byron.

Immagine di copertina: Ivan Zanotti Photo

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

Legambiente: Le spiagge più belle d’Italia nel 2014

Anche quest’anno Legambiente ha indetto il concorso “La più bella sei tu” per decretare qual è la migliore spiaggia in Italia. Unendo le preferenze dei votanti sul sito e sulla pagina Facebook dell’associazione con i dati della guida curata da Legambiente e Touring […]

8 posti da sogno per una vacanza al mare

È iniziata una nuova settimana e quale momento migliore per sognare se non oggi? Evadete per un attimo dagli uffici e dal lavoro per viaggiare con l’immaginazione in 8 posti da sogno che di sicuro sapranno migliorare la vostra giornata. Tra […]

Le migliori spiagge di Finale Ligure

Pensare alla Liguria raramente evoca immagini con villeggianti sul bagnasciuga e bambini con paletta e secchiello, ed è un peccato perché così ci perdiamo a prescindere l’occasione di una fantastica vacanza in questa Regione. Ne abbiamo già parlato in un […]

Shares