Le spiagge di Sciacca, in Sicilia

L’antica città, pregiata dalle acque termali e ricca di storia e cultura, si erge a pianta larga sulla costa meridionale della Sicilia in un anfiteatro di mare a ovest di Agrigento, che ne è il capoluogo. L’architettura squadrata delle sue case e l’ampio porto si posizionano a protezione del suo lungo litorale.

Spiaggia Sovareto

Sul tratto di costa a est del centro cittadino, la Spiaggia di Sovareto è un arenile di sabbia fitta e finissima che discende verso il mare cristallino. Vi si giunge attraversando la folta macchia mediterranea, brulicante di profumati fichi d’india e secolari ulivi argentati.

Un frangiflutti artificiale la tutela garantendo la sicurezza dei suoi avventori. Il Santuario di San Calogero con le sue stufe termali sorveglia dall’alto la vegetazione e la spiaggia che, scivolando verso sud, si inspessisce sino a indurirsi in rocce e scogliere. La zona è molto ben servita e a tratti attrezzata con sdraio e ombrelloni.

Spiaggia San Marco

La Riserva Naturale di Capo San Marco è una punta di territorio selvaggio. Il terreno, ricoperto di folte macchie di Euforbia alternate da palmizi e macchia mediterranea, si distende disegnando sentieri naturali che conducono a spettacolari calette incastonate tra le rocce gialle e calcaree che s’inabissano nel mare. Incastonato all’interno della riserva, un preziosissimo gioiello, la Spiaggia di San Marco, un tratto di sabbia dai toni dorati che riflette le ambrate rocce sovrastanti e si getta bruscamente in un mare limpido, ricco di tesori floro-faunistici molto apprezzati dagli appassionati d’immersioni.

sciacca-2

Photo: Luca Russo

Spiaggia Torre del Barone

A est della Spiaggia di Sovareto incontriamo la Spiaggia di Torre del Barone che interrompe il cammino sabbioso per aprirsi in una candida distesa di ghiaia bianca come le pareti granitiche che la avvolgono. I piccoli ciottoli si tuffano nel mare creando un contrasto cromatico d’indubbia bellezza. Le acque, rese ancora più limpide dall’assenza di sabbia, con la loro freschezza temprano il corpo, mentre il profumo della brezza marina rinvigorisce lo spirito. La spiaggia, attrezzata di lettini e ombrelloni, fornisce ogni genere di comfort e servizio.

Spiaggia Renella

A ovest del centro di Sciacca, affiancata dalla strada litoranea, la Spiaggia di Renella fa la sua pubblica comparsa, aprendo il panorama verso il mare. Il suo litorale è costituito da una lunga mezzaluna piuttosto ampia, dai toni lievemente dorati, che lambisce il contorno della strada da cui vi si può accedere tramite comode e larghe scalinate in cemento che affondano nella sabbia. L’intera spiaggia è libera e rincorre il fianco della costa restringendosi sino a morire in mare verso ovest e trasformandosi in scogli e costa rocciosa a est, dove la folta vegetazione la inghiotte quasi sino a riva.

Spiaggia San Giorgio

Nel tratto di costa appartenente alla Contrada San Giorgio in direzione di Agrigento, l’omonima spiaggia è tra le più ampie e amate della zona. Comoda, dalle sponde di morbida e ambrata sabbia, bene si presta al turismo familiare e di tutte le età. Ben servita e attrezzata da stabilimenti balneari, fornisce molti tipi di divertimento, animazione e sport fuori dall’acqua. Pattugliata da un lungo frangiflutti che la protegge dalle onde, il suo arenile morbido che scende dolcemente è molto adatto ai più piccoli che possono godersi appieno e senza rischi il bagnasciuga. La spiaggia è spesso e volentieri accarezzata dai venti di Ponente e di Libeccio che ne fanno un punto di ritrovo per gli amanti di kitesurf e windsurf.

sciacca-3

Photo: Eduardo M.

Spiaggia Tonnara

La sua posizione che la colloca direttamente ai piedi della città, la rende senza dubbio una tra le più amate e frequentate della costa. Raggiungibile comodamente a piedi anche dal centro storico, concede ai suoi avventori di godersi appieno tutte le meraviglie del borgo culturale, i negozi, i ristorantini tipici e la vita mondana senza rinunciare a un bellissimo mare. La spiaggia è interamente di sabbia finissima, il tratto di mare è basso, morbido e ben tutelato dai frangiflutti. Attrezzata e servita, è particolarmente amata dai bambini che si godono al massimo la bassa piscina naturale che ne cinge la costa.

Spiagge Menfi

Menfi, comune dalla lunga fascia costiera, annovera un territorio fatto di panorami contrastanti e caratteristiche uniche.

Il Lido Fiori è la sua principale stazione balneare. La morbidissima spiaggia ambrata di finissima sabbia desertica si apre per accogliere le onde schiumose che si distendono sull’arenile percorrendolo in profondità e creando un meraviglioso specchio dorato. Comoda, attrezzata e molto ben servita, ospita ogni stagione un foltissimo turismo balneare.

Il Serrone Cipollazzo custodisce un panorama esclusivo. La sua morfologia desertica composta di dune in continuo movimento ne varia costantemente i tratti mentre, tra le sabbie, si muovono e fischiano le ciocche di canne di bambù. Le dune scendono sino a sciogliersi sotto l’abbraccio del mare che, con l’alta marea, scava una conca che durante il giorno si trasforma in morbido bagnasciuga.

Poco più a sud Caparrina di Mare,  un territorio collinare costellato ovunque da verdi palme nane. Le colline argillose hanno un aspetto sbriciolato e scendono verso la costa, dove mescolano corpulenti ciottoli a finissime sabbie. La sabbia ambrata, i sassi bianchi, le colline argillose, le verdi palme e il mare turchese si uniscono in un arcobaleno di meraviglie naturali.

sciacca-1

Photo: @josephine_ade

La Spiaggia delle Giache Bianche, una spiaggia di grossolani e lisci sassi bianchi dove la marea trasporta tralci di rami perlati di sale e asciugati dai raggi del sole. I sassi a tratti cedono il passo a slarghi di sabbia e accolgono le tartarughe marine che vi depositano le uova e, in attesa della schiusa, abitano il panorama fatto di un mare dai toni tiffany, turchese e blu cobalto.

Porto Palo chiude il nostro viaggio. Il porto ci accoglie in un meraviglioso anfiteatro mentre il borgo di pescatori è osservato a distanza dalla prominente e quadrata torre vedetta che pattuglia la costa. La spiaggia di finissima sabbia percorre l’intero golfo interrompendosi a tratti solo per lasciare spazio a piccole calette rocciose.

Immagine di copertina: Marco Derksen

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

La spiaggia di Porto Pino, in Sardegna: un vero capolavoro della natura

Molto spesso non c’è bisogno di andare tanto lontano o viaggiare in paradisi esotici per poter ammirare alcune meraviglie del tutto fuori dal comune. Oggi vi parliamo di una delle spiagge più belle della Sardegna: quella di Porto Pino, località situata lungo la […]

La spiaggia di Sansone, nell’Isola d’Elba: un paradiso dalle acque trasparenti

Tra le spiagge più belle dell’Isola d’Elba, troviamo quella di Sansone, distante circa 3,5 chilometri da Portoferraio, lungo il versante nord dell’isola. Si tratta di una sottile striscia di ciottoli levigati e ghiaia bianca racchiusa tra alti dirupi affacciati su un mare azzurro e […]

San Vito Lo Capo, una spiaggia stupenda, ma anche un posto perfetto per le immersioni

Molti conoscono San Vito Lo Capo, in Sicilia, per le sue acque caraibiche e la sua spiaggia bianca (non per niente considerata tra le più belle d’Italia), ma non tutti sanno che questo comune della Sicilia vanta anche uno straordinario mondo […]

Shares