5 spettacolari posti nel mondo dove due mari si incontrano ma non si mescolano mai

La natura riesce sempre a regalarci spettacoli straordinari. Oggi vi parliamo del raro fenomeno per cui, in alcuni punti della Terra, due mari distinti si incontrano, senza tuttavia mescolarsi a causa della loro diversa densità. Lasciatevi stupire dai colori intensi e contrapposti dell’acqua e dalle onde che vanno in direzioni opposte.

MAR DEI CARAIBI – OCEANO ATLANTICO

Glass Window Bridge, Eleuthera – Bahamas

Alle Bahamas, le acque azzurre caraibiche contrastano con il blu intenso dell’Oceano, separate da un unico ponte di roccia.

Glass-Windows-Bridge-(2)

MAR SKAGERRAK (Mar Baltico) – KATTEGAT (Mare del Nord)

Grenen, Skagen, Jutland - Danimarca

A nord della città di Skagen, nell’estremità più settentrionale della Danimarca, si trova una penisola sabbiosa, chiamata Grenen, che si estende nel punto in cui il Mar Baltico e il Mare del Nord si uniscono. Lo scontro tra i due mari genera violente correnti e turbolenze che impediscono la balneazione e rendono pericolosa la navigazione.

Grenen--Skagen

In questo punto le onde, provenienti da due direzioni opposte, si scontrano:

OCEANO PACIFICO - MAR DI TASMANIA

Cape Reinga, Aupouri - Nuova Zelanda

Cape Reinga è considerato il punto che separa il Mar di Tasmania a ovest e l’Oceano Pacifico a est. Qui i mari si scontrano e creano acque instabili al largo della costa. Per i Maori, l’incontro tra i due mari simboleggia quello tra maschio e femmina.

Cape-Reinga-nuova-zelanda

Photo: Adam Campbell

MAR DI LEVANTE – MAR EGEO

Prassonissi, Rodi – Grecia

Con la bassa marea, è una semplice lingua di sabbia che collega il promontorio di Prassonissi all’isola di Rodi. Quando, invece, la marea sale, la spiaggia viene coperta dalle acque di entrambi i mari (Egeo e Mar di Levante) fino a scomparire. La zona è molto amata dai surfisti dal momento che il mare occidentale è spesso molto mosso e agitato dal vento.

Prassonissi-Rodi

Photo: holubv

ACQUE GLACIALI – OCEANO

Golfo dell’Alaska

Non si tratta di un vero e proprio incontro tra due mari, ma qui, nel Golfo dell’Alaska, le acque più fredde provenienti dai ghiacciai della costa incontrano l’Oceano. La diversa densità fa sì che le acque rimangano separate.

Golfo-Alaska

Photo: Kent Smith

Comments

comments

Commenti

  • David scrive:

    Che cacata stratosferica, toglieteli dalla testa i confini la terra e senza confine e una fusione di tutto sono solo rialzamenti del fondale di pochi metri che fanno variare il colore dell’acqua i mari come la terra non ha CONFINE SE NON NELLA CARTINA POLITICA.

  • Lascia un Commento

    Ti potrebbero interessare anche...

    Mare ad ottobre: le 10 spiagge preferite dalla community

    I fan della community di WePlaya hanno votato anche questa settimana le loro spiagge preferite attraverso i like e le condivisioni. In classifica troviamo tante mete estere come Cayo Largo a Cuba, Nungwi a Zanzibar o Tulum in Messico. Non mancano, però, anche meravigliose località […]

    Bahamas, quando andare? Il periodo più indicato per una vacanza

    Prima di capire qual è il periodo giusto per visitare le isole Bahamas, bisogna conoscere la loro collocazione. L’arcipelago delle Bahamas è situato nell’Oceano Atlantico, ad est della Florida e a nord di Cuba. Erroneamente si potrebbe pensare che l’arcipelago presenti ovunque temperature […]

    10 spiagge del mondo che fanno sognare il mare anche d’inverno

    Una vacanza al mare in inverno è in assoluto quanto di più bello e rilassante si possa desiderare. Fuggire dalla routine quotidiana e dalle basse temperature alla volta di spettacolari spiagge esotiche è un po’ il sogno di tutti. Le foto […]

    Shares