5 spettacolari posti nel mondo dove due mari si incontrano ma non si mescolano mai

La natura riesce sempre a regalarci spettacoli straordinari. Oggi vi parliamo del raro fenomeno per cui, in alcuni punti della Terra, due mari distinti si incontrano, senza tuttavia mescolarsi a causa della loro diversa densità. Lasciatevi stupire dai colori intensi e contrapposti dell’acqua e dalle onde che vanno in direzioni opposte.

MAR DEI CARAIBI – OCEANO ATLANTICO

Glass Window Bridge, Eleuthera – Bahamas

Alle Bahamas, le acque azzurre caraibiche contrastano con il blu intenso dell’Oceano, separate da un unico ponte di roccia.

Glass-Windows-Bridge-(2)

MAR SKAGERRAK (Mar Baltico) – KATTEGAT (Mare del Nord)

Grenen, Skagen, Jutland – Danimarca

A nord della città di Skagen, nell’estremità più settentrionale della Danimarca, si trova una penisola sabbiosa, chiamata Grenen, che si estende nel punto in cui il Mar Baltico e il Mare del Nord si uniscono. Lo scontro tra i due mari genera violente correnti e turbolenze che impediscono la balneazione e rendono pericolosa la navigazione.

Grenen--Skagen

In questo punto le onde, provenienti da due direzioni opposte, si scontrano:

OCEANO PACIFICO – MAR DI TASMANIA

Cape Reinga, Aupouri – Nuova Zelanda

Cape Reinga è considerato il punto che separa il Mar di Tasmania a ovest e l’Oceano Pacifico a est. Qui i mari si scontrano e creano acque instabili al largo della costa. Per i Maori, l’incontro tra i due mari simboleggia quello tra maschio e femmina.

Cape-Reinga-nuova-zelanda

Photo: Adam Campbell

MAR DI LEVANTE – MAR EGEO

Prassonissi, Rodi – Grecia

Con la bassa marea, è una semplice lingua di sabbia che collega il promontorio di Prassonissi all’isola di Rodi. Quando, invece, la marea sale, la spiaggia viene coperta dalle acque di entrambi i mari (Egeo e Mar di Levante) fino a scomparire. La zona è molto amata dai surfisti dal momento che il mare occidentale è spesso molto mosso e agitato dal vento.

Prassonissi-Rodi

Photo: holubv

ACQUE GLACIALI – OCEANO

Golfo dell’Alaska

Non si tratta di un vero e proprio incontro tra due mari, ma qui, nel Golfo dell’Alaska, le acque più fredde provenienti dai ghiacciai della costa incontrano l’Oceano. La diversa densità fa sì che le acque rimangano separate.

Golfo-Alaska

Photo: Kent Smith

Comments

comments

Commenti

  • David ha detto:

    Che cacata stratosferica, toglieteli dalla testa i confini la terra e senza confine e una fusione di tutto sono solo rialzamenti del fondale di pochi metri che fanno variare il colore dell’acqua i mari come la terra non ha CONFINE SE NON NELLA CARTINA POLITICA.

  • Lascia un commento

    Ti potrebbero interessare anche...

    8 spiagge in Italia e 2 all’estero per una vacanza da sogno

    Per molti l’arrivo dell’estate è sinonimo di una cosa sola: vacanza! E vacanza, a sua volta, fa immediatamente venire in mente infinite distese di sabbia, acque cristalline, sole e tanto relax. Oggi vi proponiamo 10 destinazioni per le vostre vacanze al mare […]

    Isola di Tahiti: benvenuti in Paradiso

    Definire Tahiti un paradiso terrestre sembra quasi riduttivo. Quest’isola situata nella parte meridionale dell’Oceano Pacifico, all’interno dell’arcipelago delle Isole della Società, è il centro principale della Polinesia Francese. Si presenta come un’isola lussureggiante, dai tratti e dai rilievi vulcanici, interamente circondata da una spettacolare […]

    11 piscine (strane) che vi faranno venire voglia di tuffarvi subito nelle loro acque

    Se le 19 piscine più incredibili del mondo non vi sono bastate, date ora uno sguardo alle piscine più strane dove potrete farvi una nuotata. Sia che abbiano la vista su foreste, su montagne innevate o skyline cittadini, si distinguono […]

    Shares