• Home
  • Mare Italia
  • Vacanze mare in Salento: spiagge da non perdere sulla costa Ionica e Adriatica

Vacanze mare in Salento: spiagge da non perdere sulla costa Ionica e Adriatica

Con oltre 200 km di costa e pregiato dalle molte perle del variegato entroterra, in Salento offre la sua calda ospitalità che oltre al panorama e alle molte opzioni di alloggio si estende anche alla tavola con una gamma enogastronomica dai sapori folcloristici. I comuni in quest’ultimo lembo di Italia sono quasi infiniti e ognuno presenta con orgoglio la propria festa, i propri prodotti, la propria gioia in una variegata magia di suoni e colori.

Dove andare

Difficile fare una scelta a cuore leggero. Doveroso un tuffo dai promontori più conosciuti, Torre dell’Orso e Torre Sant’Andrea, mentre il morbido massaggio delle sabbie bianche di Marina di Pescoluse e dorate di Porto Cesareo invita a dirigersi verso l’acqua limpida e dai toni cristallini che caratterizza tutto il percorso costiero. Impagabile la visita delle Grotte sul mare di Santa Maria di Leuca, dove percorsi via terra e via mare v’introdurranno in questi anfratti naturali di origine carsica, ricchi di meraviglie, storia e fascino.

Che dire del Centro Storico di Lecce, capolavoro del Barocco, in attesa di essere giustamente riconosciuto dall’Unesco come “patrimonio dell’Umanità”.

Rivolgendo lo sguardo ai due estremi, se da un lato troviamo il Castello Aragonese di Otranto, dall’altro ci possiamo immergere nelle atmosfere inimitabili della città vecchia di Gallipoli.

Salento Ionico

Sono 70 i km di costa che separano Santa Maria di Leuca e Porto Cesareo, nel tratto ionico della terra salentina. Risalendo verso nord ci accoglie San Gregorio, numerosi locali si allungano a picco sul mare in un dipinto di meravigliosi panorami.  Passata Torre Vado eccoci nelle Maldive del Salento, vegliate dall’entroterra da secolari coltivazioni di ulivi e caratteristici trulli.

Un ultimo tratto di spiaggia spessa ma ugualmente affascinante offre possibilità di svago fra Lido Marini e Fontanelle, accompagnandoci fino a Torre San Giovanni, primo baluardo di un tratto di costa che diviene regno delle scogliere sino a Torre del Pizzo, un palcoscenico sulla dorata linea di spiaggia, i suoi colori e la sua movida notturna arrivano fino a Gallipoli.

Parco Naturale dell’Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo, da qui e sino a Palude del Capitano, le occasioni per gustare la vera faccia naturale del Salento si sprecano.

Arrivati all’estremo nord ecco Porto Cesareo che incastona l’ultimo gioiello con le sue lunghe distese di spiaggia dai toni dorati, attorniate da una delle zone di maggiore interesse botanico.

Salento Adriatico

Risalendo dal promontorio su cui sorge Santa Maria di Leuca, incontriamo la zona del Ciolo, che deve il suo nome all’espressione dialettale Ciole, gazze ladre regine fino a poco tempo fa di questo paradiso naturale. Un ponte, ambita meta di avventurosi divers, unisce i due lati di uno straordinario canyon naturale scavato dalle acque marine, le rocce a picco sul mare non smettono mai di stupire.

Proseguendo entriamo nel territorio di Castro, dove le bellezze naturali più incredibili si celano nelle grotte, fra cui le più note Zinzulusa e Romanelli.

Nei successivi 16km, la folta pineta e il riflesso smeraldo del mare ci introducono a Santa Cesarea Terme, famosa per le proprietà curative delle sue acque. Giungiamo a Otranto, dove ci accolgono le bellissime calette di sabbia in prossimità di Baia delle Orte e quelle che sono indicate come “Terre Russe”. Antiche cave di Bauxite abbandonate al cui interno laghi nascosti riflettono la luce del sole e incredibili tonalità di rosso acceso derivanti dagli antichi giacimenti.

Capo d’Otranto e Punta Palascia rappresentano il punto più a oriente della nostra penisola, appena oltre Torre Santo Stefano con 6 km di spiaggia candida, vegliata da maestose dune.

Roca Vecchia si pregia della Grotta della Poesia, una piscina marittima raggiungibile tramite scale scavate nella roccia il cui ingresso al mare è costituito da un tunnel di roccia naturale semplicemente unico. L’alternanza di spiaggia bianca e rocce vive di San Cataldo chiude il viaggio con l’antica chiesa sommersa e i resti del Porto Adriano che regalano gli ultimi scatti da immortalare.

Spiagge da non perdere

Tra le tappe immancabili Punta Prosciutto, una spiaggia dal soffice e bianco manto che si tuffa nelle acque dai bassi fondali dalla bellezza selvaggia vegliata da antiche dune e fitta vegetazione di macchia mediterranea.

Marina di Pescoluse, meglio note come Le Maldive del Salento, sono 4km di paradisiaco manto bianco finissimo che si allunga ad abbraciare l’acqua cristallina del mare in un trionfo di riflessi e giochi di luce.

Torre dell’Orso dove a farla da padroni sono Le due Sorelle, due faraglioni che guardano una spiaggia di fine sabbia dorata abbracciata da una folta pineta. Lo scirocco si fa spesso sentire in questo tratto di costa rendendola ricercata dagli amanti del surf.

Baia dei Turchi, una sottile lingua di sabbia bianca incastonata in una macchia di vegetazione mediterranea, prende il proprio nome dalla leggenda che vorrebbe proprio in questo luogo il primo approdo turco durante l’invasione della città di Otranto nel 1480.

Infine Porto Badisco, si narra che proprio in quest’angolo di costa, dominato da grotte antichissime e scogli dalla selvaggia bellezza, sia sbarcato Enea in fuga dal proprio passato. Le acque cristalline e il panorama mozzafiato ne fanno un ottimo rifugio dallo stress anche ai nostri giorni.

Hotel Mare

La ricerca di un alloggio nel Salento può spaziare da favolosi resort a 5 stelle affacciati su uno specchio di acqua cristallina passando per storici trulli e masserie capaci di regalare momenti da ricordare.

L’Hotel Belvedere a Torre dell’Orso, una location 4 stelle unica dove godere di servizi privilegiati e soprattutto di una vista indimenticabile su uno scorcio unico di mare.

L’Hotel Profumo di mare a Otranto con le sue 3 stelle offre camere con vista sulla baia che impreziosisce la città, da cui gustarsi una colazione su balconcino privato con suoni e colori del mare a farvi da soavi compagni.

L’Hotel L’Approdo a S. Maria di Leuca vanta un panorama dominato dal porto cittadino, ottimo il ristorante con prodotti a chilometri zero. Nulla è fatto mancare anche all’ospite più esigente in questa struttura 4 stelle.

4 stelle infine anche il Costa Brada Resort a Gallipoli le sue camere vista mare incorniciano un tratto di finissima sabbia bianca e cristalline acque. Uno spettacolo meraviglioso a pochi km dal centro cittadino.

Immagine di copertina Mastizio1

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un commento

Ti potrebbero interessare anche...

La bella spiaggia di Su Giudeu, in Sardegna

Lungo la costa meridionale dell’isola, incontriamo una delle spiagge più belle della Sardegna: Su Giudeu, situata a Chia, frazione del comune di Domus de Maria in provincia di Cagliari. È una spiaggia incredibile che unisce acque cristalline dai riflessi caraibici a sabbia soffice e bianchissima. […]

Top spiagge della settimana: la classifica della community ufficiale italiana di appassionati di spiaggia

A partire da oggi vogliamo scrivere una speciale classifica, dedicata a tutti i nostri fan che ogni giorno pubblicano tante foto e interagiscono con noi. Ogni settimana vi riproponiamo le spiagge e i mari più belli pubblicati sulla nostra pagina Facebook […]

Le spiagge per cani in Italia

Trovare una spiaggia che accoglie i nostri cani è una necessità che si presenta sempre in estate, in modo particolare nei giorni di ferie quando si va in qualche località balneare. Fortunatamente in questi ultimi anni abbiamo avuto un aumento […]

Shares