Le isole più belle delle Filippine

Se il paradiso esiste, forse per la creazione hanno preso spunto dalle bellezze di questo paese asiatico. Le Filippine sono un gruppo di isole in mezzo al Pacifico, confinanti con diversi Stati dell’Asia e bagnate da ben quattro mari locali differenti. In questi ultimi anni il paese sta cercando un equilibrio politico e sociale in parte trovato, con un’economia in crescita grazie anche all’influenza di altre nazioni vicine quali Cina, Taiwan e Vietnam.

Le Filippine hanno scoperto il turismo di massa da pochi anni. Al momento non è del tutto sviluppato, almeno per le sue grandi potenzialità, ma è in continua crescita. Con oltre 7100 isole distribuite in tre macro aree, è l’arcipelago più corposo al mondo. Grazie a questa vastità il clima varia da una regione all’altra, stessa cosa anche per la flora lussureggiante e ricca di una grandissima varietà di piante, turisticamente offre paesaggi sensazionali e spiagge davvero paradisiache e surreali.

Manila è il punto di arrivo e partenza, è la capitale e anche il centro di collegamento con tutte le isole, ponte aereo per molti paesi asiatici. Infatti, molti voli prima di raggiungere altre destinazioni, quali il Giappone o la Corea, passano proprio per Manila. Dalla capitale attraverso un buon collegamento di voli interni si raggiungono facilmente tutte le località e le isole del paese e dove non si arriva in aereo ci sono traghetti e navi per raggiungerle.

Una nazione moderna, ma non ancora completa: le contraddizioni sono ancora molte, dalla capitale super-moderna si passa ad aree rurali ancora prive in molti casi dei servizi urbani, tuttavia le maggiori località turistiche sono ampiamente servite e occidentalizzate. Sicuramente fare una vacanza nelle Filippine è un’esperienza che lascia il segno. Il paese è ancora in gran parte selvaggio e incontaminato, quindi da scoprire ed esplorare nelle sue tante meraviglie, dal mare alle montagne, passando per i tanti villaggi rurali, uno spaccato di mondo diviso tra la migliore tecnologia e l’aratro.

Quando andare

Bohol,-Philippines

Bohol | Photo: Storm Crypt

Il clima è tropicale con una temperatura media di circa 27 gradi, caldo e umido. Per una vacanza il miglior periodo è sicuramente quello che corrisponde all’estate nelle Filippine, da marzo a maggio, periodo caldo che può raggiungere temperature fino a 37 gradi, ma difficilmente sopra questa soglia. Sono da evitare gli altri mesi, poiché il paese è spesso colpito da uragani e tifoni nel periodo che va da luglio a ottobre, con precipitazioni molto consistenti.

Certamente il miglior periodo è da marzo a maggio, con il favore del caldo e delle giornate soleggiate si può godere al meglio delle meraviglie di questo strano paese.

Dove andare

Considerando che la maggior parte dei voli europei arriva a Manila, di certo una visita di un paio di giorni questa città la merita, per scoprirne le bellezze e la sua vastità. Manila non è solo la capitale, con circa 1 milione e 700 mila abitanti, è anche il centro metropolitano più grande di tutte le Filippine e tra i più popolosi dell’area, dal momento che raggiunge complessivamente circa 12 milioni di abitanti.

Da visitare i due laghi a sud di Manila: Laguna de Bay, il più grande, e poco più a sud la Makiling Forest Reserve, una piccola riserva naturale dove, dalla sua sommità, si può ammirare un panorama spettacolare sul lago. Più a sud si trova il lago Taal Lake, con al suo interno una piccola isola vulcanica… Immagini spettacolari e paesaggi davvero poco comuni.

Escursioni a piedi e a cavallo, luoghi da esplorare armati di una potente macchina fotografica per immortalare scenari unici, da conservare a futura memoria, posti che meritano davvero una visita prima di tuffarsi nelle acque limpide del mare filippino.

taal-crater-lake

Taal Lake | Photo: tacit requiem (joanneQEscober)

Le spiagge più belle

Alcune delle spiagge più belle al mondo si trovano in queste isole. Essendo un paese molto frammentato, queste sono differenti tra loro con caratteristiche che le distinguono rendendole una più bella dell’altra.

El Nido nell’isola di Palawan è una spiaggia considerata da tutti come un piccolo angolo di paradiso sulla Terra, un paesaggio misto tra scogliere a picco e spiagge lussureggianti con verdissima vegetazione, paesaggi suggestivi tra barriere coralline, caverne preistoriche e lagune selvagge. Questa fantastica spiaggia si trova circa 500 km a sud di Manila, nella parte settentrionale dell’isola Palawan, un piccolo tesoro per quanti amano scoprire le bellezze del mondo.

Altre belle spiagge si trovano nell’isola di Boracay, una piccola lingua di terra in mezzo al mare, lunga appena cinque km. È l’isoletta a nord dell’isola più grande Panay. Per raggiungere questo mondo fantastico si può prendere un aereo che da Manila atterra all’aeroporto Godofredo P. Ramos, a nord dell’isola Panay. Da qui in barca in pochi minuti si arriva su quest’isoletta molto apprezzata dai turisti per le sue acque chiare e i fondali ricchi di fauna, la spiaggia con sabbia bianchissima e soffice in una cornice di palme e vegetazione fitta.

L’Isola di Bohol, altra bella località famosa per le sue colline di “cioccolato”: oltre 1500 colline a forma di cono in mezzo alla vegetazione che offrono uno scenario surreale. Queste colline, che si sono formate dall’emersione della barriera corallina nell’ultima era glaciale, sono oggi una fortissima attrazione turistica. Bohol si trova al centro delle isole che compongono le Filippine e ovviamente ad attrarre i turisti ci sono anche le tante spiagge di quest’isola non facilissima da raggiungere. Dista da Manila circa 900 km, in aereo si arriva con un volo interno di circa un’ora.

Certamente le isole da visitare sono molte altre, essendo oltre 7.100 possiamo solo immaginare quante siano belle le spiagge di questo paese.

El Nido Baia di Bacuit Palawan

El Nido, Palawan | Photo: jgaerlan

Cartina delle Filippine

C’è da dire che non è semplice riuscire a tracciare un paese così frammentato da tante isole, tuttavia la sua particolarità è anche la sua maggiore attrattiva.

Questa nazione confina con i maggiori paesi asiatici ed è al centro di un crocevia commerciale tra i più imponenti al mondo. Le due isole più grandi determinano il nord e il sud del paese, Luzon, con la capitale Manila, a nord e Mindanao a sud, nel mezzo la miriade di isole che compongono l’arcipelago.

Consigli

Il consiglio per fare un bel viaggio è di pianificare bene nei dettagli l’itinerario delle varie isole da visitare e partire sicuramente nel periodo compreso tra marzo e maggio. Per gli amanti delle immersioni subacquee è vivamente consigliato portare una fotocamera per le riprese in immersione.

Per le visite meglio farsi consigliare dagli operatori turistici locali, i quali potranno offrire supporto per i servizi e la logistica, con mezzi e guide.

Foto in copertina: alexander tikonoff

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

Cayo de Agua, a Los Roques: una delle spiagge più belle del mondo

Avete presente quando andate in un posto nuovo e ci lasciate il cuore? Ecco, questo è esattamente ciò che proverete se mai avrete la fortuna di visitare Cayo de Agua, una delle spiagge più belle del mondo. Basta dare un’occhiata alle […]

Fernando de Noronha in Brasile, una delle isole più belle del mondo

È uno dei paradisi terresti più belli e incontaminati del mondo, oltre ad essere uno dei luoghi assolutamente da non perdere durante una vacanza in Brasile. Fernando de Noronha è un arcipelago di origine vulcanica situato nell’Oceano Atlantico a circa 350 chilometri di distanza dalle […]

Viaggio a Cuba: quando andare al mare e dove

Sempre presente nella classifica delle migliori spiagge del mondo sulle quali trascorrere le nostre ambite vacanze al mare, la Repubblica Cubana presenta delle distese di sabbia davvero uniche per la loro varietà di colori caratterizzate dai piccolissimi granelli che le […]

Shares