Le spiagge più belle e il mare più pulito dell’Abruzzo

Con un territorio al 99% composto da montagne e colline, i suoi tre parchi nazionali, un parco regionale e altre trentotto aree protette dove sono tutelate specie animali rarissime, l’Abruzzo vanta il titolo di Regione Verde d’Europa ed è un paradiso per escursionisti, amanti del trekking e dell’outdoor sia estivo che invernale. Questo trionfo della natura è reso completo anche dal non meno affascinante litorale con località balneari che possono vantarsi del riconoscimento della Bandiera Blu grazie alle splendide spiagge e alla purezza delle loro acque.

La costa abruzzese presenta caratteristiche ben distinte man mano che si procede verso sud: la zona settentrionale, appartenente alla provincia di Teramo, ha una conformazione che ricorda le spiagge delle Marche con ampi lidi bassi e sabbiosi o di ciottoli.

Martinsicuro – Teramo

martinsicuro

Photo: VisitItaly.com

La spiaggia di Martinsicuro è un’ampia distesa di sabbia dorata, lunga diversi chilometri e dolcemente digradante in acqua per la gioia dei bambini e degli amanti delle nuotate tranquille. Numerosi e ben attrezzati gli stabilimenti balneari e i centri dove affittare attrezzature per sport acquatici. Gli amanti della bicicletta possono, invece, alternare le giornate al mare approfittando della Ciclovia Adriatica, pista ciclabile che corre lungo la riviera.

Lido delle Rose, Roseto degli Abruzzi – Teramo

roseto-degli-abruzzi

Photo: Stork Camping Village | Club del Sole

Poco più a sud si trova il Lido delle Rose, a Roseto degli Abruzzi, dal 1999 Bandiera Blu d’Europa e una delle località estive più frequentate di tutto l’Adriatico. Il lungo litorale sabbioso e le tranquille acque antistanti rappresentano la meta ideale per le famiglie, ma le ottime strutture ricettive e la presenza di locali alla moda attirano qui anche una clientela giovanile per un divertimento che si protrae anche nelle ore serali. Stupendo il lungomare, ornato da pini marittimi, palme, oleandri e, ovviamente, roseti.

Cologna, Roseto degli Abruzzi - Teramo

Cologna è una frazione di Roseto degli Abruzzi, ma le atmosfere che si respirano in questa piccola località sono completamente differenti. Non lontano dalla riserva Naturale del Borsacchio, è un tratto costiero selvaggio: una splendida macchia di lecci secolari e pini contorna una spiaggia di sabbia bianca punteggiata da miriadi di conchiglie e un mare dai riflessi turchesi. A parte un vicino campeggio, è una zona priva di servizi, ma proprio per questo attrae chi desidera rilassarsi nel pieno contatto con la natura.

Pineto – Teramo

pineto

Photo: Rino Peroni

Scendendo la costa imperdibile è la bellissima spiaggia di Pineto. Già Bandiera Blu e segnalata da Legambiente (scopri quali sono gli altri comuni inclusi nella Guida Blu 2014) e Touring Club, questa spiaggia, molto frequentata da turisti del Nord Europa, è un lunghissimo litorale di sabbia dorata che per oltre due chilometri è stretto da una pineta con alberi che giungono fino alla costa. Tutta la zona, con tratti di spiaggia libera che si alternano a quelli attrezzati, è gestita con cura perfetta e il è mare pulitissimo e cristallino anche nei periodi di massimo afflusso turistico. Nella pineta le tante aree pic-nic e quelle attrezzate con giochi sia per bambini che per adulti offrono momenti di fresco relax e piacevoli e alternative alle giornate in spiaggia.

Spiaggia di Torre Cerrano, Pineto – Teramo

torre-cerrano

Photo: Simone S. Taddei

A metà strada tra Pineto e Silvi, si trova la un’altra meraviglia di questa Regione: la spiaggia di Torre Cerrano, sovrastata dal castello cinquecentesco costruito per fronteggiare le incursioni saracene, questo litorale sabbioso con bassi fondali è parte di un’area marina protetta premiata con la Bandiera Blu nel 2014. La purezza delle acque, la rigogliosa pineta, e le dune che circondano la costa aumentano la bellezza del panorama, già di per sé molto suggestivo. Un paradiso naturale mai preso d’assalto dalle folle vacanziere dove è possibile anche fare il bagno tra le rovine sommerse dell’antico porto romano.

COSTA DEI TRABOCCHI

Nella parte meridionale dell’Abruzzo la morfologia costiera cambia: prevalgono tratti con scogliere alte e frastagliate e un alternarsi di promontori e calette immerse in una rigogliosa e selvaggia macchia mediterranea. L’ultimo tratto, quello della provincia di Chieti, è conosciuto anche come Costa dei Trabocchi o Trabucchi, dal nome di quei particolarissimi attrezzi da pesca, issati su palafitte, numerosi sul litorale.

Marina di San Vito Chietino - Chieti

san-vito-chietino

Marina di San Vito Chietino si trova ai piedi di un alto sperone roccioso affacciato sull’Adriatico dominato dallo splendido borgo marinaro di San Vito Chietino; sul suo litorale, Bandiera Blu 2014, si trovano alcune calette di ciottoli che incidono i lunghi tratti di scogliera peraltro molto apprezzati da sub, amanti dello snorkeling e pescatori che approfittano di questo mare pescosissimo. La zona, pur ben attrezzata di servizi e comfort, non soffre delle calche estive e, nel caso sceglieste questa zona per un vostro soggiorno, regalatevi una giornata sulla spiaggia del Promontorio Dannunziano un piccolo angolo di pace immerso nella natura.

Rocca San Giovanni - Chieti

Rocca-San-Giovanni

Poco più a sud si trova un’altra località insignita della Bandiera Blu 2014: il lido di Rocca San Giovanni. Lungo questo tratto costiero si susseguono una serie di calette ed insenature incise tra scogliere e balze rocciose; la più conosciuta è la spiaggia del Cavalluccio, una piccola lingua di sabbia caratterizzata dalla presenza di un faraglione chiamato lo Scoglione. La località è delimitata da un promontorio a picco su un mare trasparente e ricco di pesci per la gioia degli appassionati di immersioni.

Casalbordino Lido - Chieti

Casalbordino Lido è una località balneare che nel corso degli anni sta riscuotendo sempre più successo non solo tra gli italiani, ma anche presso turisti stranieri. Questa spiaggia mista sabbia e ciottoli con acque trasparenti limpidissime e con gli immancabili trabocchi a fare a da scenografico contorno, regala atmosfere rilassate perfette per le famiglie.

Punta Aderci, Vasto – Chieti

Punta-Aderci-Abruzzo

Photo: Terre dei Trabocchi

Gli amanti della natura scelgono Casalbordino anche perché punto di partenza ideale per visitare la Riserva Naturale Marina di Punta Aderci che, grazie allo straordinario scenario della sua costa rocciosa a picco sul mare, è conosciuta anche come “la piccola Normandia”. Luogo incantevole che ogni anno attira non solo gli amanti del mare e delle immersioni, ma anche tanti escursionisti, appassionati di trekking o bikers, che attraversano le pinete e i sentieri della Riserva in cui è facile imbattersi in numerose e rare specie animali e vegetali.

Vasto – Chieti

abruzzo

Photo: Terre dei Trabocchi

In questa zona del comune di Vasto si trovano alcune tra le spiagge più belle e incontaminate non solo d’Abruzzo, ma d’Italia: la piccola spiaggetta di Punta Aderci, la spiaggia dei Libertini e quella di Mottagrossa con litorali di scogli e ciottoli, tutte circondate da una natura aspra e selvaggia ricca di ginestre che si specchiano nelle strepitose acque dai riflessi cobalto.

Punta Penna, Vasto – Chieti

punta-penna

Photo: BChalala

La spiaggia di Punta Penna, sempre all’interno della Riserva Naturale, è, invece, una lunga distesa di soffice sabbia dorata delimitata da dune spettacolari, che sono l’habitat di rare specie di fiori e uccelli, mentre nel mare non di rado si possono avvistare delfini e tartarughe marine. Il fondale che degrada dolcemente è perfetto per fare un bagno in tutta sicurezza in questo piccolo paradiso ancora incontaminato. La spiaggia è libera e dotata solo dei servizi essenziali, ma è davvero uno spettacolo con, in più, la caratteristica, non comune in questa regione, di poter vedere il sole tramontare sul mare.

San Salvo Marina – Chieti

san-salvo-marina

Photo: Franc. Paolo Gileno

Quasi al confine con il Molise, vicino alla foce del fiume Trigno, si trova la spiaggia di San Salvo Marina. Il lungo e ampio arenile di fine sabbia bianca è circondato da ampie dune che si sviluppano parallelamente alla costa e danno origine a una zona dai caratteri unici, sotto la tutela del Giardino Botanico Mediterraneo di San Salvo, l’ente che si occupa della protezione dell’ecosistema presente. Premiata con la Bandiera Blu lo scorso anno, questa località gode dei favori di una vasta clientela proveniente dal nord Europa. Scelta in preferenza da famiglie con figli al seguito, negli ultimi anni si sta imponendo come punto di riferimento estivo anche per una clientela giovanile grazie ai numerosi locali e a una movida che anima le giornate fino a tarda sera.

Chi ama le bellezze naturali non può non innamorarsi di questa Regione, da anni impegnata nella conservazione di un patrimonio unico, uno degli ultimi in Europa ancora così incontaminato e selvaggio. Dalle vette e dai parchi dell’entroterra, fino alle zone costiere un susseguirsi di meraviglie attende i visitatori per esperienze che rimarranno impresse a lungo nei cuori e nella memoria.

 

Print

Offerte da Lastminute

Viaggio in Abruzzo

Scopri l'Offerta

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

7 spiagge dal mare turchese e cristallino

Quando si va in vacanza, non c’è desiderio più grande di trovare spiagge incantevoli contraddistinte da un mare il più possibile turchese, trasparente e cristallino. In Italia e nel mondo, la scelta è molto ampia: esistono, infatti, tantissimi luoghi del […]

Le spiagge e le cale migliori di Levanzo, in Sicilia

Levanzo è la più piccola delle Isole Egadi, solo 5 chilometri quadrati di estensione, ma non per questo la meno bella. Anzi, i suoi scenari romantici, la sua natura selvaggia e incontaminata, le acque limpide e pulite, la ricchissima flora e fauna marina, unita […]

Guida Blu 2015 – Clicca per vedere l’elenco dei comuni premiati con le Vele di Legambiente

Oggi vi portiamo alla scoperta del mare più bello d’Italia dando uno sguardo alle località che si sono aggiudicate il massimo riconoscimento rivolto alle spiagge eco-sostenibili, assegnato da Legambiente e Touring Club Italiano nella Guida Blu 2015. I criteri che determinano il conferimento delle Vele, da 1 […]

Shares