Vacanze mare a Maiorca (Le spiagge da vedere assolutamente)

Chi non ha mai sentito parlare di Maiorca? Una stupenda isola dell’Arcipelago delle Baleari, dove il paesaggio naturale è in sintonia con l’offerta turistica.

Qualunque sia l’esigenza del turista – la tranquillità, il mare, la vita notturna, il buon cibo – Maiorca la soddisfa. Nell’isola la storia, che parte dai romani, per subire influenze musulmane e tornare all’occidente, si fonde col presente. Così da avere un passato che si racconta nelle Chiese e nei palazzi e un presente di ospitalità per tutte le esigenze.

A Palma di Maiorca, la capitale, si può trovare perfettamente armonizzati il Palazzo Episcopale, un’interessante struttura gotica, e più in là, il Club Nautico. Le feste popolari come Sa Rua, il carnevale maiorchino, e la movida sono occasioni di partecipazione per tutti e il cibo, sia piatti di pesce, di carne, che di verdure praticamente a chilometro zero sono l’occasione per condividere il piacere di stare assieme a tavola e per perpetuare una cucina moderna, che perpetua tradizioni centenarie.

La natura a Maiorca offre occasioni per fare sport sia all’interno dell’isola, come l’equitazione, sia sul mare, come la vela.

Il mare di Maiorca si può godere dalle spiagge meravigliose ciascuna delle quali offre un paesaggio naturale e un’offerta di relax per ogni esigenza.

Le spiagge di Maiorca da vedere

Una delle attrattive più forti sono le spiagge, che per le caratteristiche della temperatura mite anche a dicembre sono frequentati quasi tutto l’anno

Spiaggia La Romana

Una delle spiagge più grandi di Maiorca nella zona sudoccidentale. Molto attrezzata per l’ospitalità, in alcune calette si può praticare il nudismo.

Cala Petita

Altra spiaggia meta per nudisti, è molto piccola, il mare non sempre è tranquillo, ma il paesaggio è spettacolare.

Cala Mesquida

Una delle mete preferite dagli italiani a nord dell’isola, la sabbia è molto fine e il mare normalmente è mosso.

Cala Torta

Lunga 150 metri e larga 15 per la difficoltà di raggiungimento è poco frequentata, quindi si può godere, una volta raggiunta, di tranquillità nella natura incontaminata dell’isola.

Formentor

A nord dell’isola, una delle spiagge che attraggono di più i turisti perché contornata di natura e con l’acqua color smeraldo.

S’Arenal

Lunga 4600 metri e larga 50 verte su El Arenal un agglomerato di hotel, quindi con servizi e opportunità per i turisti, infatti, lungo la spiaggia si può passeggiare sul Paseo, il lungomare di Palma di Maiorca.

Platja d’Es Trenc

La spiaggia per elezione dei nudisti. circondata da dune e pinete, e lunga 3 km, larga 40 metri. A sud di Maiorca il mare è spesso calmo.

Cala Agulla

Posta tra Capdera e Cala Ratijada è delimitata da una zona rocciosa, la sabbia è meravigliosa con la sua sofficità. A sud di Cala Mesquida. Spiaggia lunga oltre 500 metri e larga 50.

Cala Egos – Cala D’Or

Per raggiungerla si deve andare con l’auto dal Porto di Andratax a Montfort, qui, poi, si va a piedi per circa 4 chilometri e si raggiunge questa spiaggia ancora selvaggia per chi ama un contatto totale con la natura e la tranquillità.

Es Trenc – Campos

Caratterizzata dalla presenza di una fonte termale, che la rende molto attrattiva per i turisti, si trova a 15 minuti a sud di Campos. E’ un’area naturale di notevole interesse.

Sa Calobra – Escorga

Questa spiaggia meravigliosa e unica si trova all’interno di un golfo a nord ovest dell’isola di Maiorca. Caratterizzata da meravigliosi sassi bianchi, la spiaggia è sovrastata, appunto, dalla scogliera. Nei pressi sfocia il fiume Torrent de Pareis, che d’estate, quando è in secca, è possibile arrivare tra le rocce che formano un canyon dalla località di Escorga.

Consigli su cosa vedere a Maiorca

La Cattedrale

Un capolavoro del gotico eretto dopo la conquista degli occidentali di religione cattolica, dopo secoli di dominazione musulmana.

Nei secoli dal 1230 quando iniziarono i lavori fu ristrutturata varie volte, mantenendo un’omogeneità di stile. Di notevole interesse la Porta dell’Almoina, gotica, e la Porta del Mirador dalla forma ogivale.

Inoltre la Cappella Reale è la più mirabile, tra le varie opere di pregio all’interno della Cattedrale.

L’Almudaina

Il castello di Almudaina è di origine araba, un complesso nel totale di 20.000 mq.

Dopo la dominazione araba, Giacomo II la adeguò ai gusti occidentali dell’epoca per farne la sua residenza estiva, poiché aveva la sua Corte a Perpignan.

Dato il prevalere dello stile gotico, l’Almudaina è diventato un Museo d’interesse internazionale e la sede delle vacanze sull’isola dei Reali di Spagna.

Convento di San Francesco

Insieme al Convento dei domenicani, ora distrutto, era il convento più importante dell’isola. Terminato nel 1317, fu ricostruito nel 1690 diventando un esempio di barocco dell’isola. Da visitare nelle adiacenze il claustro gotico del XIII, già monumento nazionale.

Cosa mangiare

Sopas rinomate zuppe a base dei prodotti locali.

Sobressada, botifarrons, camaiot salumi che accompagnano qualsiasi pasto, che non può terminare senza aver gustato i favolosi ensaimada, dolci speciali da abbinare ai panades e robiols.

Meteo e informazioni generali

L’isola di Maiorca, con le sue trecento spiagge di sabbia fine, per le sue attrattive si può visitare tutto l’anno, non solo da maggio a ottobre, quando siamo in alta stagione e le strutture dell’ospitalità sono a pieno regime. E’ appunto chiamata Isla del sol.

Il top della stagione è, come sempre, luglio e agosto, quando la temperatura supera i 35 gradi. Tuttavia, se si desidera godere di assoluto relax e già della bellezza delle spiagge i mesi di marzo e aprile sono l’ideale.

Mentre da novembre a febbraio, pur non essendo l’isola a pieno regime per le strutture ricettive, si può godere di prezzi vantaggiosi e almeno fino a dicembre di qualche giornata meravigliosa in spiaggia. Infatti, la temperatura non scende quasi mai sotto i 5 gradi, le escursioni termiche però non sono forti. L’umidità, invece, è elevata, ma mitigata dalle temperature.

La superficie è di 3.640 kmq, l’altitudine massima è di 1445 metri sul livello del mare e gli abitanti sono circa 870.000 in netto aumento durante la stagione estiva.

Gli abitanti sono detti maiorchini. La capitale Palma di Maiorca è la località più popolosa con più di 400.000 abitanti.

Immagine di copertina Viaggio Routard

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

Quando andare in vacanza alle Seychelles?

Se vi state chiedendo quale periodo è il migliore per una vacanza alla scoperta delle meravigliose spiagge delle Seychelles, questo articolo fa proprio al caso vostro. Ecco, dunque, alcune indicazioni e consigli su quando andare. Grazie alla vicinanza all’Equatore questo […]

Le foto più apprezzate dai fan nella scorsa settimana

Anche questo lunedì, vi presentiamo la nostra speciale classifica dedicata a tutti quelli che ogni giorno ci seguono sulla pagina Facebook Spiaggia. Ecco le foto di spiagge e mari più condivise e apprezzate dal 3 al 9 novembre 2014. A partire […]

Le 5 spiagge più rosse del mondo

Bianche, dorate, nere, arancioni, rosa: la natura è stata in grado di creare spiagge di straordinaria bellezza, dai colori unici e spettacolari, tutti uno diverso dall’altro. Se nell’articolo sulle spiagge più colorate del mondo vi abbiamo presentato una vasta gamma di […]

Shares