Palma di Maiorca e non solo: le spiagge di Maiorca

La più grande delle Isole Baleari è una delle mete più gettonate del turismo balneare dell’intero Mediterraneo e, in generale, tra coloro che scelgono di trascorrere le proprie vacanze in Spagna. Dotata di eccellenti collegamenti aerei e marittimi con le principali località europee e mondiali, è famosa per le sue spiagge (alcune considerate tra le spiagge più belle della Spagna) e per il suo clima sempre mite. Ogni anno milioni di turisti arrivano su quest’isola attratti dalle sue bellezze naturali e dalle atmosfere festose e di coinvolgente divertimento che si vivono non solo a Palma, la capitale, ma anche in tante altre pittoresche località, lungo la costa o nell’interno, come Estellencs, Valdemossa, Deià, Pollença o Cap de Formentor, quest’ultima una delle località più visitate dell’isola per l’indimenticabile e suggestivo panorama che si gode dal suo famosissimo faro costruito su uno strapiombo roccioso affacciato sul Mediterraneo.

Quando andare a Maiorca

Per godere al meglio di una vacanza al mare su quest’isola il periodo migliore va da giugno a settembre con alcune differenze, che cambiano a seconda dei mesi e possono meglio indirizzare le scelte del turista. Per chi, soprattutto tra i giovani, cerca una vacanza a tutto tondo divisa tra spiaggia e divertimento il periodo giusto è tra luglioagosto: le temperature sono più elevate, ma siamo nel pieno dell’afflusso turistico. Per chi, invece, cerca atmosfere più tranquille e di maggior relax, giugno e settembre sono più indicati.

maiorca-spiagge

Photo: Carlos

Meteo Maiorca

Il clima di Maiorca assicura temperature miti durante tutto il corso dell’anno, con estati caldi e soleggiate, ma temperate dallo spirare delle brezze. In particolare, giugno ha il vantaggio di essere il periodo più soleggiato anche se la temperatura dell’acqua non è ancora molto calda. A settembre le giornate iniziano a farsi più corte e possono essere soggette alle prime perturbazioni autunnali.

Palma di Maiorca

Se pure l’attrattiva principale sia costituita dalle sue spiagge, durante un soggiorno su quest’isola non può mancare una visita a Palma di Maiorca. Il capoluogo delle Baleari è una città ricca di tradizioni storiche e culturali e conserva architetture che testimoniano le tante civiltà che hanno colonizzato l’isola, dall’Impero Romano agli arabi. Senza raggiungere gli eccessi delle vicine Ibiza e Formentera, anche la movida di Maiorca offre occasioni di divertimento grazie a strutture e locali di assoluto livello. Numerose le discoteche, al chiuso o in spiaggia, che soddisfano le esigenze dei più giovani, mentre per un clientela più matura o desiderosa di atmosfere più rilassate tra ristoranti, bar e pub c’è solo l’imbarazzo della scelta, non solo a Palma, ma anche in altre località come Magaluff, Alcùdia e Pollença.

Hotel a Maiorca

Chi vuole prenotare una vacanza a Maiorca tra luglio e agosto e vuol essere sicuro di veder soddisfatte tutte le proprie richieste, deve farlo con parecchio anticipo: nonostante la presenza di tante strutture ricettive, anche in località più defilate dalla capitale, la domanda in questo periodo è evidentemente altissima. Più ampia scelta e nessuna frenesia se si vuole organizzare un soggiorno a giugno e settembre; in questo caso tra occasioni e offerte non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Le spiagge più belle di Maiorca

A parte la zona nord-est dell’isola, dove le montagne della Sierra de Tramontana danno vita a coste alte e scogliere a picco sul mare, il resto del litorale offre spiagge e cale sabbiose tra le più belle di tutto il Mediterraneo. Le spiagge di Palma, oltre a offrire uno splendido scenario naturale, sono anche quelle dove si trova la maggior concentrazione di servizi e strutture ricettive e di divertimento per soddisfare le più disparate esigenze.

Spiaggia di S’Arenal - Palma di Maiorca

S'Arenal-Palma-di-Maiorca

Photo: Alf Igel

Con i suoi 4.600 metri di sabbia finissima, S’Arenal è la spiaggia più grande di Palma di Maiorca. Premiata dalla Bandiera Blu e frequentata da una clientela in larga parte tedesca, questo litorale offre la maggior concentrazione di Hotel dell’isola e ogni genere di comfort. Ideale per chi cerca occasioni di divertimento, anche non necessariamente legate al mare, è una meta scelta da famiglie con bambini al seguito grazie alle innumerevoli attrattive e occasioni di svago dedicate ai più piccoli. Tra queste un appuntamento imperdibile è il parco acquatico di Aqualand El Arenal.

Cala Estància

Cala-Estància-Can-Pastilla

La piccola Cala Estància, 250 metri di sabbia finissima, è, invece, molto apprezzata per la sua bellezza e la purezza delle acque. Anch’essa Bandiera Blu, è molto affollata in alta stagione, ma una località di sicuro fascino a pochi chilometri dal centro cittadino. Zona turistica per eccellenza anche Can Pastilla, a est di Palma, che attira molti turisti non solo per il suo bel litorale, ma anche per i numerosi locali, bar e ristoranti dove poter gustare le atmosfere e la cucina tipiche maiorchine.

Per chi ama ritmi e cadenze di vita più rilassate, Maiorca offre anche luoghi più defilati dal caotico trambusto della movida. Pur alloggiando nella capitale, basta affittare un qualunque mezzo per esplorare l’isola e scoprire angoli di paradiso ancora incontaminati.

Es Trenc - Campos

es-trenc-maiorca

Photo: Emanuele Bredy

Es Trenc ne è un esempio, da molti considerata la spiaggia più bella di Maiorca e una delle più belle d’Europa, offre uno spettacolo naturale incantevole: soffice sabbia bianchissima e acque cristalline dai riflessi turchesi. Località molto ricercata e affollata, ma sicuramente indimenticabile.

Es Pregons Grans e Petits – Campos

Es-Pregons-Grans

Photo: G.e.o.r.g.e

Poco distanti da Es Trenc si trovano le spiagge di Es Pregons Grans e Es Pregons Petits. Raggiungibili solo via mare o a piedi dopo una lunga camminata, proprio per questo sono un angolo di pace scelto dai veri amanti della natura che non disdegnano qualche difficoltà pur di godere di relax assoluto tra dune sabbiose e acque incontaminate.

Cala Figuera

Cala-Figuera

Photo: Morfheos

Altra località di una bellezza rara e selvaggia è Cala Figuera, nella penisola di Formentor. Anch’essa raggiungibile solo via mare o tramite un impervio sentiero, è circondata da scogliere a picco su un mare dalle acque smeraldine.

Cala Egos – Cala D’Or

Cala-Egos

Photo: Claire Regan

Lontane dai grandi itinerari turistici e quindi ancora beneficate da una natura incontaminata, anche Cala Egos e Cala Tuent, nei pressi di Sa Calobra. Quest’ultima zona è particolarmente ricercata dagli amanti del windsurf per via delle particolari caratteristiche marine che la caratterizzano.

Cala Mondragò

Cala-Mondragò

Photo: Random_fotos

Circondata da una fitta pineta Cala Mondragò, a circa 6 chilometri da S’Alqueria Blanca, è un’area naturale protetta. Ben attrezzata per concedersi una rilassante giornata di mare, ha fondali che digradano dolcemente, adatti per bagni rilassanti e sicuri. Seguendo i sentieri che attraversano la circostante macchia mediterranea punteggiata da ginestre, si raggiungono le vicine Cala des Burgit e la spiaggia di s’Amarador, luoghi altrettanto idilliaci.

Cosa vedere a Maiorca

Pur essendo una zona ad alta concentrazione turistica, Maiorca ha saputo conservare tratti di territorio con paesaggi ancora selvaggi e incontaminati, ricchi di biodiversità e rare specie animali: la riserva naturale di S’Albufereta e le aree protette dell’arcipelago di Cabrera e dell’isola di Sa Dragonara sono una meta imperdibile per amanti della natura, trekking e birdwatching. Un’importante attrattiva è costituita anche dalle innumerevoli grotte naturali di cui è ricca l’isola: le più famose sono le Grotte del Drago, vicino a Palma, lunghe più di due chilometri e straordinaria location per i concerti di musica classica che qui vengono allestiti.

La tradizione artigianale locale offre notevoli spunti anche agli amanti dello shopping: quella del vetro soffiato ha origini antiche così come quella del ricamo, dei manufatti in cuoio, ceramica, terracotta e fibre di palma. Un paese e una nazione si conoscono e apprezzano anche passando dalla cucina e quella maiorchina ha saputo conservare la propria tradizione. Oltre agli immancabili piatti a base di pesce, il posto di primo piano nei menù locali è riservato alla carne di maiale, qui impiegata nelle più disparate ricette, dagli antipasti al dessert, come nella particolarissima “ensaimada”, il dolce tipico locale prodotto utilizzando il grasso dell’animale.

 

Mare, spiagge, natura, storia, cultura e divertimento: a Maiorca c’è davvero tutto quanto si può desiderare per rendere la propria vacanza un’esperienza con emozioni garantite e atmosfere sicuramente indimenticabili.

Comments

comments

Commenti

  • […] notorietà: basso spiagge a Palma: tipo di litoranea : isolata; sicurezza balneazione: onde forti Spiaggia di S’Arenal (Pollença) è una spiaggia con sassi con acqua cristallina. Spiaggia molto affollata e pulita. Lunghezza della […]

  • […] Spiaggia di S’Arenal (Pollença) è una spiaggia con sassi con acqua cristallina. Spiaggia molto affollata e pulita. Lunghezza della litoranea: 86 metri; Larghezza media: 26 metri; livello di notorietà: medio spiagge a Palma: tipo di litoranea : isolata; sicurezza balneazione: onde modeste. […]

  • Lascia un Commento

    Ti potrebbero interessare anche...

    Il panorama mozzafiato di Porto Katsiki, nell’isola di Lefkada

    Le isole della Grecia sono famose nel mondo per le loro incantevoli spiagge e i paesaggi magici incastonati tra alte scogliere e il mare. La spiaggia di Porto Katsiki, nell’isola ionica di Lefkada, è una di queste. Un tratto di costa affacciato […]

    4 splendide spiagge da visitare se andate in vacanza a Skiathos

    Coste di sabbia dorata immerse nel verde, acque cristalline, panorami incantevoli e tantissime attrazioni turistiche: stiamo parlando dell’isola greca di Skiathos, una delle mete più ambite di tutto il Mediterraneo. Come raggiungerla L’isola appartiene all’arcipelago delle Sporadi, nell’Egeo settentrionale, e […]

    Isole Canarie: ecco quali sono le spiagge migliori

    Se siete in cerca di paesaggi lunari e distese di sabbia nerissima bagnate da un mare trasparente, allora la vostra prossima meta sono le Isole Canarie! Queste isole così affascinanti ed esotiche rappresentano, per il clima temperato di cui godono […]

    Shares