Le spiagge più belle delle Isole Egadi, in Sicilia

L’arcipelago delle Egadi, poche miglia al largo della costa occidentale della Sicilia, è composto dalle tre isole maggiori di Favignana, Marettimo e Levanzo, mentre Formica e Maraone sono da considerarsi poco più che scogli. Tutta questa zona rientra nella Riserva Naturale Marina Isole Egadi, l’area marina protetta più estesa d’Europa, dedicata alla salvaguardia di un ambiente e un ecosistema unici e ancora incontaminati. Una meta incantevole, lontana dai clamori e dagli eccessi della movida vacanziera di altre località, dove la bellezza dei paesaggi e degli scenari naturali è accresciuta dalla presenza e dalla concentrazione di una varietà di flora e fauna assolutamente eccezionale, il che rende la zona non solo meta ambita per turisti e vacanzieri, ma anche per studiosi e appassionati naturalisti.

Queste isole, geograficamente uno degli ultimi avamposti europei rispetto al continente africano, lungo il corso della storia sono state, al contempo, luogo di incontro e teatro di conflitto tra le maggiori civiltà del bacino del Mediterraneo: fenici, greci, romani, cartaginesi, vandali, goti, arabi e normanni se ne sono disputati il dominio e qui hanno lasciato tracce tutt’oggi riscontrabili nella cultura e nelle tradizioni architettoniche, economiche e gastronomiche (il cuscus, ad esempio, è il piatto caratteristico della cucina locale).

Un tempo basata sulla pastorizia (il nome Egadi deriva, infatti, dal greco “Isola delle capre”) e sulla pesca (la famosa tonnara di Favignana è stata attiva fino al 2007), oggi l’economia di questi luoghi si fonda principalmente sul turismo: un efficiente servizio di traghetti e aliscafi collega le maggiori isole ai porti di Trapani, alla cui provincia appartengono, e di Marsala.

Ecco di seguito una breve carrellata delle migliori spiagge delle Egadi, considerate tra le spiagge più belle della Sicilia.

FAVIGNANA

Oltre a essere la più grande per estensione, Favignana è anche il comune principale dell’arcipelago. Favorita dallo spirare dei caldi venti occidentali del Favonio, da cui trae il nome, gode tutto l’anno di un clima mite, ma è in estate che mostra la sua vera bellezza quando le sue spiagge meravigliose sono meta di turisti provenienti da tutto il modo. Cale e spiaggette si aprono lungo le coste dell’isola, in prevalenza frastagliate e rocciose, dove è frequente la presenza di cavità e grotte. Scooter e bicicletta sono i mezzi consigliati per gli spostamenti interni: permettono agevolmente di raggiungere tutti gli arenili e godere anche degli straordinari panorami naturali dell’interno.

Cala Rossa

cala-rossa

Photo: rivaalessandro

Cala Rossa, sul versante nord-orientale, è considerata da molti la più bella di tutta l’isola: circondata da un anfiteatro di scogliere a picco sul mare cristallino dai riflessi turchesi, deve il suo nome al sangue che colorò le acque della zona nel corso delle battaglie legate alle storiche guerre puniche. È caratterizzata per la maggior parte dalla presenza di scogli, molti dei quali fortunatamente appiattiti che favoriscono la tintarella; un piccolo tratto sabbioso è presente solo nell’area occidentale. Di non facile accesso per via del sentiero scosceso che taglia la montagna, è la meta perfetta per chi vuole godersi giornate di relax e tranquillità.

Cala del Bue Marino

bue-marino-favignana

Photo: Gomezdegomera

Proseguendo verso est, si trova la particolarissima Cala del Bue Marino. Questa località, che prende il nome dall’appellativo dato dai locali alla foca monaca un tempo presente in queste acque, è un autentico paradiso dello snorkeling: lungo le sue scogliere si trovano, infatti, antiche cave di tufo, pietra un tempo commercializzata dagli isolani, e alcune gallerie sommerse che formano un labirinto di fantastici cunicoli accessibili dagli amanti delle immersioni. Una particolarità di questa cala è di essere ombreggiata a tutte le ore del giorno; magari ciò può far storcere il naso ai patiti dell’abbronzatura, ma è senz’altro il luogo ideale per chi cerca di rilassarsi al riparo dal caldo estivo.

Lido Burrone

lido-burrone

Photo: mtfav

Ubicata nella parte sud-orientale, Lido Burrone è la spiaggia più estesa di Favignana e anche la più frequentata. Questo lungo litorale sabbioso digradante dolcemente nelle acque limpidissime offre servizi e luoghi di ristoro e rappresenta la scelta preferita per i soggiorni di famiglie con bambini al seguito.

Cala Faraglioni

cala-faraglioni

Photo: giovanni.gambaro

Per gli amanti del trekking e del contatto con la natura selvaggia, disposti a rinunciare alle comodità superflue, Cala Faraglioni rappresenta la meta ideale. Situata a nord dell’isola, è una meravigliosa spiaggetta sabbiosa custodita al riparo di una piccola baia raggiungibile solo attraverso una disagevole stradina. La purezza e la trasparenza assoluta delle acque regalano momenti indimenticabili agli appassionati del nuoto che, con poche bracciate possono, inoltre, raggiungere le tante grotte naturali presenti nella zona. Per salvaguardare questa gioiello ancora incontaminato, l’Ente Parco vieta le immersioni con autorespiratori e la pesca. Ambienti e paesaggi unici che premiano gli sforzi per il non facile accesso.

Spiaggia di Praia

spiaggia-praia-favignana

Photo: www.lecasetteafavignana.it

Senz’altro più comodo è arrivare alla Spiaggia di Praia, poco distante dal centro di Favignana e vicinissima al porto: sabbia dorata e fondali dolcemente digradanti sono perfetti soprattutto per i bambini. Dotata di ogni servizio e comodità, è sempre molto affollata nei periodi di grande afflusso turistico.

MARETTIMO

Marettimo non solo è l’isola più occidentale dell’arcipelago delle Egadi, ma anche la più selvaggia e montuosa: il suo isolamento geografico l’ha resa un vero santuario di conservazione dell’originaria flora mediterranea, che qui conta oltre 500 varietà di specie botaniche, e ha favorito lo sviluppo di alcune piante endemiche per la gioia di escursionisti e amanti del trekking. Le sue splendide coste, un alternarsi di scogliere, calette, insenature e grotte (circa 400 tra emerse e sommerse), costituiscono un immancabile appuntamento per gli amanti di immersioni e snorkeling. La presenza di servizi e tour organizzati, tra cui uno a dorso d’asino, e centri di noleggio permettono di scoprire i meravigliosi scorci di quest’isola sia via mare sia via terra.

Praia Nacchi

praia-nacchi-marettimo

Photo: jim

Praia Nacchi, poco lontano dall’abitato di Marettimo, è una delle poche spiagge dell’isola raggiungibile non solo via mare, ma anche a piedi tramite un sentiero di facile percorribilità. Si tratta di un piccolo lido ghiaioso con presenza di scogli che si apre al fondo di una pittoresca insenatura. Mai troppo affollata neanche in alta stagione, garantisce relax e atmosfere tranquille.

Cala Bianca

cala-bianca-marettimo

Photo: Fulvio Spada

Un altro stupendo panorama lo offre Cala Bianca, piccola spiaggetta di sassi riparata dai contrafforti di Punta Troia. Raggiungibile anche via terra, è una delle principali mete dei diportisti per il suggestivo scenario selvaggio che accoglie chi la avvicina dal mare.
Una soggiorno a Marettimo deve, però, includere una visita alle sue splendide grotte, veri anfiteatri scavati nella roccia dalla forza degli elementi. Le più visitate e conosciute sono la Grotta del Cammello, in cui è possibile entrare con piccoli natanti e raggiungere la caletta presente al suo interno, la Grotta della Pipa, quella del Tuono, del Presepio e la Perciata. La singolarità della loro conformazione e gli straordinari giochi di luce riflessi nelle acque cristalline regalano uno spettacolo naturale assolutamente indimenticabile.

LEVANZO

levanzo

Photo: roberto

Levanzo è la più piccola delle Egadi. Nel piccolo abitato affacciato sul mare, privo di strade rotabili e circondato da una natura aspra e selvaggia, si vivono atmosfere e ritmi di altri tempi. Cala Dogana, con il vicino porticciolo, è un pittoresco borgo di pescatori composto da case bianche arroccate su un tratto di costa rocciosa. Un posto fiabesco dominato dai colori e dai suoni della natura, perfetto per chi vuol “staccare la spina” qualche giorno dal resto del mondo, se si ha la fortuna di trovare posto presso le pochissime strutture di ricettività turistica.

 

Mare indimenticabile, paesaggi da sogno, atmosfere ovunque rilassate. Poche località, almeno in Europa, garantiscono una vacanza a pieno contatto con la natura come, invece, è possibile su queste Isole, in cui saggezza popolare e il rispetto per l’ambiente, una volta tanto prevalenti, hanno contribuito a conservare nella sua purezza uno dei pochi ecosistemi rimasti ancora incontaminati.

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

10 meravigliosi posti che nella scorsa settimana hanno ricevuto più di 10.000 apprezzamenti

Paradisi tropicali e mete da sogno tutte italiane, sono questi i 10 meravigliosi posti che sono stati più condivisi e apprezzati dalla community ufficiale degli appassionati di spiaggia su Facebook nella settimana appena trascorsa, dal 20 al 26 ottobre. Nella classifica ben […]

10 spiagge in Italia e nel mondo: le più apprezzate della settimana

Cala Coticcio in Sardegna, Es Trenc a Maiorca, Aruba nei Carabi, la Scala dei Turchi in Sicilia: cosa hanno in comune queste località? Semplice, sono le spiagge più belle della settimana appena conclusa, votate e scelte da voi e da tutta […]

Le 15 spiagge più belle di Agrigento, in Sicilia (secondo chi ci vive)

La prima volta che vi ho messo piede è stato nel 2011 e da allora ci sono tornata tutti gli anni, più volte l’anno. Agrigento e le sue spiagge mi sono entrate nel cuore, così come le persone che ho […]

Shares