Le belle spiagge della provincia di Lecce, nel Salento

Un momento di relax in riva al mare, una passeggiata tra gli antichi borghi ancora oggi più vivi che mai, una visita a uno dei tanti monumenti storici o una serata danzante immersa in un’atmosfera gioiosa di surreale bellezza? Non serve scegliere, qui trovi tutto se sei disposto a perderti nelle tradizioni, nelle persone che le tramandano e nei luoghi che le ospitano. Passeggiare a Lecce, a soli 12 km dal Mare Adriatico, è come visitare un museo animato di arte barocca. Complice anche la particolare friabilità della pietra leccese che ha permesso la realizzazione di vere e proprie opere d’arte, non ultimi i meravigliosi intarsi che abbelliscono la Basilica di Santa Croce.

La storia è stata “generosa” con la Puglia, dove il passare del tempo è scandito da palazzi e monumenti storici, alcuni dei quali iscritti nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO, che uniscono cultura e natura, ricordandoci un’antica eredità rurale. Il paesaggio nasconde sorprese ovunque: canyon mediterranei, architetture in pietra e resti di antichi villaggi aspettano solo di essere scoperti. Ma non si può andare in Puglia senza assaporare la danza, la musica e la tradizione, anche quella culinaria, e soprattutto le sue incantevoli spiagge.

Le spiagge del Salento

Il mare è meraviglioso ovunque e la prevalenza della costa è rocciosa, ma se ami la sabbia scoprirai dei luoghi letteralmente incantati. Avrai sempre a tua disposizione tutti i comfort nei lidi attrezzati con passerelle, lettini, ombrelloni e punti ristoro ideali per famiglie (in alcuni lidi i cani sono i benvenuti) e giovani in cerca di divertimento, ma non mancheranno le spiagge libere in cui godersi uno spazio incontaminato, come, ad esempio, le Dune di Porto Cesareo, caratterizzate da una sottile sabbia dorata e da fondali bassi e cristallini, un vero e proprio paradiso naturale.

Andando avanti troverai i 2 km di spiaggia di Lido Conchiglie (Marina di Sannicola), l’unico tratto sabbioso sul versante neretino a Sant’Isidoro (Marina di Nardò), e Rivabella, dove potrai sentire il morbido calore della sabbia tra le dita. Tra le spiagge di Gallipoli troviamo Lido San Giovanni, ad appena 1 km dal centro urbano, Baia Verde, noto centro nevralgico della movida serale, e Lido Pizzo, immersa nel Parco Naturale Regionale. Se ami le spiagge bianche devi assolutamente andare a Torre San Giovanni, una deliziosa cittadina turistica che si affaccia sul Mar Ionio e offre un paesaggio naturale incantevole.

baia-verde

Baia Verde, Gallipoli | Photo: Luca Augello

Spiagge bianche a Lecce

La provincia di Lecce, molto estesa, raggiunge la punta più meridionale del tacco d’Italia e comprende le spiagge di entrambi i litorali. Marina di Pescoluse, non a caso soprannominata Le Maldive del Salento, si trova a circa 80 km da Lecce (ma a soli 13 km da Santa Maria di Leuca) ed è la spiaggia più lunga del litorale salentino (circa 4 km). La sabbia candida e finissima che sembra cambiare colore in base alla posizione del sole, le dune e la vegetazione che la incorniciano ne fanno uno dei luoghi più belli da ammirare, tenendo a mente che a poca distanza si trova anche Torre Pali, perfetta per una passeggiata nella storia. A 26 km da Lecce, a Torre dell’Orso, ti aspetta oltre 1 km di spiaggia bianca, morbide dune e fitta vegetazione. Troverai anche insenature e grotte anticamente rifugio dei pescatori, oltre ai celebri faraglioni delle Due Sorelle.

La Spiaggia degli Alimini (41 km da Lecce, ma soli 5 da Otranto), è caratterizzata da sabbia dorata fine come il talco e dalla fitta vegetazione profumata che la circonda. La Baia dei Turchi (distante 40 km da Lecce, ma pochi km da Otranto) è un vero e proprio paradiso di sabbia bianca, scogli ocra e acque limpidissime. Non manca nulla, nemmeno la brezza marina per gli amanti del surf. A dispetto dei loro simpatici nomi, Punta della Suina e Punta Prosciutto (rispettivamente a 50 e 40 km da Lecce) sono rinomate per la sabbia bianca e dorata che conferisce loro magiche caratteristiche caraibiche. Pur mantenendo intatto il loro fascino selvaggio e naturale, presentano ogni comfort necessario per una vacanza in famiglia, per i velisti e per gli appassionati di snorkeling.

marina-di-pescoluse (3)

Marina di Pescoluse | Photo: Marco Giudice – Life in Salento

Località di mare vicino a Lecce

A 26 km da Lecce, caratterizzata da dune, macchia mediterranea, cale sabbiose e scogliere basse, si trova la spiaggia di Porto Cesareo, ambitissima meta turistica perfetta per chi ama la vivacità nei mesi estivi. Se vuoi visitarla in un periodo più tranquillo puoi comunque farlo con il sole nei mesi di maggio, giugno, settembre e ottobre. Se desideri ammirare la barriera corallina puoi fare snorkeling a Torre Lapillo, che offre spiagge libere e attrezzate a 39 km da Lecce. L’acqua limpida di giorno e le serate danzanti al calar della notte ravvivano l’estate che va da maggio a settembre; durante la bassa stagione non mancano i turisti europei.

Se preferisci perderti nell’orizzonte incontrando ogni tanto qualche “ostacolo” inaspettato puoi visitare Torre Sant’Andrea (37 km da Lecce), meta indiscussa di migliaia di turisti e amanti della natura che vogliono ammirare i suoi magnifici faraglioni, ma anche di giovani che sentono il richiamo dei numerosi locali. Se ami il lato indomito della natura non farti scappare Porto Selvaggio (40 km da Lecce), una piccola baia di sassolini che accoglie la scogliera dalla quale puoi tuffarti nell’acqua profonda.

E se non temi l’altezza e sei in cerca di adrenalina pura vai a Il Ciolo (67 km da Lecce), ormai famosa per i pericolosissimi tuffi dall’omonimo ponte. Mi raccomando, però, ammira i professionisti senza cedere alla tentazione di imitarli, sono quasi 40 metri! Se vuoi tuffarti da altezze più ragionevoli puoi andare a Roca Vecchia (31 km da Lecce), dove troverai la “spiaggia” adagiata sulla roccia della grotta marina della Poesia.

Santa Maria di Leuca (87 km da Lecce) è situata sulla punta estrema del tacco e attira ogni anno famiglie e giovani in cerca di relax e divertimento. L’acqua limpida circonda una costa alta e rocciosa alla quale si accede tramite scalinate incastonate nella vegetazione. Marina Serra (58 km da Lecce), affollata solo nel mese di agosto, offre un ambiente riparato e selvaggio, con una stupenda costa a strapiombo sul mare che nasconde piccole grotte. Per concludere, ma sicuramente non si esaurisce qui il lungo elenco di località marittime da visitare, ricordiamo le spiagge di Ugento (una settantina di km da Lecce), tra cui Lido Marini, caratterizzato da una cornice di rosmarino, che per 2 km alterna spiagge libere e attrezzate, e Torre Mozza, di simile fattura, ma con l’aggiunta di numerosi uccelli marini.

Immagine di copertina: fabcom

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

Le spiagge e le grotte più belle dell’Isola di Ponza

L’isola di Ponza è un piccolo gioiello incastonato nel Mar Tirreno, in provincia di Latina nel Lazio. Oltre all’isola omonima, Ponza è composta anche dalle isole minori di Palmarola, Gavi e Zannone. Un vero paradiso naturalistico, in cui si viene accolti da un paesaggio […]

4 motivi per cui dovete assolutamente visitare Cala Luna

Un mare trasparente che confina con una riserva naturale di acqua dolce Questa è forse la più grande particolarità di Cala Luna, una spiaggia della Sardegna inserita nell’ampio golfo di Orosei che si raggiunge in auto dal porto di Olbia […]

Le spiagge più belle di Porto Cesareo, nel Salento

Se il vostro desiderio è quello di vivere un’indimenticabile vacanza in Puglia e andare alla scoperta delle splendide spiagge del Salento, il nostro consiglio è quello di fare un salto a Porto Cesareo. Questo comune della provincia di Lecce, situato nella parte […]

Shares