Vacanza mare a marzo? 12 posti che ti consigliamo

Dopo aver visto le migliori località per una vacanza al mare a Febbraio, continuando nella nostra proposta delle spiagge da visitare durante i mesi che corrispondono al nostro gelido inverno, arriviamo al mese di Marzo. Questo particolare mese è senza dubbio uno di quelli, consentiteci di dire, più “strambi” di tutto l’arco dell’anno. Quando pensiamo a Marzo, infatti, spesso ci viene in mente uno dei nostri vecchi proverbi italiani “Marzo pazzerello, esci col sole e prendi l’ombrello” ed effettivamente è proprio così… Quante volte le giornate di Marzo iniziano con il sole e terminano con le piogge?

Ma se il tempo in Italia fa un po’ le “bizze”, in altre parti del mondo questo risulta essere il periodo ideale per una spettacolare vacanza all’insegna del sole caldo e del mare cristallino. Vediamo allora qui di seguito alcuni suggerimenti per effettuare una meritata vacanza volando da una parte all’altra del mondo in cerca delle mete più ambite!

Cuba

2314696727_f7036ab938_z_opt

Photo: Topity

Come non inserire Cuba come prima meta dei viaggi di Marzo? Questa magnifica isola presenta, nel periodo che va da Dicembre a Marzo, un clima prevalentemente secco favorito dai venti alisei che provengono da Nord-Ovest. La piovosità è ridotta, le uniche zone dove eventualmente si potrebbero incontrare delle precipitazioni sono quelle orientali dell’isola. La temperatura varia da un minimo di 18° a un massimo di 28° C con un’equivalente condizione termica dell’acqua pari a circa 26°, una situazione quindi decisamente favorevole per poter godere di un’ottima vacanza.

Cuba, la più grande isola centroamericana, è sicuramente una delle Nazioni extraeuropee più conosciute dagli italiani sia per le sue vicissitudini politiche, ma soprattutto per il suo clima, le sue spiagge e l’atmosfera latino americana che si respira in ogni suo angolo. Le spiagge di questa stupenda isola sono davvero uniche per la varietà che le contraddistingue: si può passare dal bianco immacolato di Varadero, all’oro cangiante di Guardalavaca fino ad arrivare alla splendida sabbia nera dell’isola Playa Duaba, rimanendo sempre pienamente soddisfatti dello spettacolo che la natura di Cuba può offrire! Le spiagge più belle di Cuba, Cayo Largo, Cayo Guillermo, Playa Las Coloradas, Maria La Gorda, Playa Maguana (Baracoa), Playa Rancho Luna, Playas de Este, Cayo Levisa, stanno tutte aspettando di poter farvi vivere giornate indimenticabili. Se amate le vacanze all’insegna del puro relax condite, però, con il ritmo sfrenato della musica latino-americana, allora Cuba sicuramente fa al caso vostro.

Se vi abbiamo incuriosito abbastanza, perché non dare subito un’occhiata a quanto costa trasformare il sogno di un viaggio a Cuba in realtà? Potete iniziare comparando i prezzi dei diversi Hotel e Resort, andando alla ricerca di quello che più si adatta alle vostre esigenze.

Thailandia

thailandia

Photo: Robert Mehlan

La Thailandia, a causa della sua enorme estensione, ha zone climatiche ben diverse l’una dall’altra. La maggior parte del paese gode di un clima tropicale, ma le regioni meridionali hanno, invece, caratteristiche da clima equatoriale. Il suo clima può essere suddiviso in due stagioni: il mese delle piogge, che si estende da Maggio a Ottobre (Dicembre nelle zone meridionali), e la stagione secca che comprende i mesi da Novembre ad Aprile. Marzo risulta essere uno dei mesi preferiti per poter visitare la Thailandia: il clima è più mite, è presente un basso tasso di umidità e le piogge sono poco frequenti; le temperature variano da un minimo di 25° a un massimo di 34° C, mentre quelle dell’acqua possono arrivare fino a 29°. Il mese di Marzo è, quindi, un periodo perfetto per andare in vacanza al mare in Thailandia.

“Se incontri qualcuno senza un sorriso, regalagli uno dei tuoi”. In questo proverbio orientale è sicuramente racchiuso tutto lo spirito di questo bellissimo paese. La Thailandia è indubbiamente molto conosciuta per il suo mare, le sue spiagge e la sua cultura millenaria, ma saranno sicuramente l’allegria dei suoi abitanti e la loro cordialità che vi rapiranno, facendovi vivere una magnifica vacanza dimenticando lo stress della vita quotidiana. È proprio qui che si trovano alcune delle spiagge più belle del mondo; tra le migliori spiagge della Thailandia segnaliamo Ko Phi Phi Don, Maya Beach, Phang Nga Bay, Patong Beach, James Bond Island, Bamboo Island e Long Beach, che rappresentano solo alcune delle meravigliose distese di sabbia che potrete trovare spaziando dal Mar delle Andamane, all’Oceano Indiano e all’Oceano Pacifico.

Se sentite il desiderio di staccare la spina e di vivere una vacanza all’insegna della tranquillità, per purificare magari anche la vostra mente, allora la Thailandia è quello che fa per voi.

Kenya

watamu

Photo: Andy Sternberg

Il Kenya presenta una morfologia molto diversa da tutti gli altri Stati africani: è letteralmente diviso in due dall’Equatore. Questa particolare posizione fa sì che questo incantevole Stato possa godere di tre climi completamente diversi: arido e torrido nel Nord-Est, temperato a Sud-Ovest e umido e caldo sulla costa. Il periodo migliore per raggiungere il Kenya è sicuramente Febbraio-Marzo, in cui prevalgono i venti caldi che provengono dall’Arabia. In questi mesi, le temperature variano da un minimo di 24° a un massimo di 32° C, con un grado di calore raggiunto dall’acqua di circa 29°.

Il Kenya è, per i turisti di tutto il mondo, l’essenza dell’Africa: spazi sconfinati di savana dove il rosso della terra si perde nell’impressionante blu cobalto del cielo; è uno dei pochi posti al mondo dove, grazie ai safari, si possono vedere enormi gruppi di animali vivere liberi alla mercé della natura selvaggia. Con una sua collocazione così ben delineata nel panorama turistico, si rischia di dimenticare che il Kenya non è solo animali, safari e escursioni, ma è anche ricco di bellissime spiagge di sabbia bianca che coprono ben 536 chilometri di costa. Infatti, il tratto che va da Mombasa alla regione di Malindi rappresenta uno dei litorali più spettacolari del continente africano. Qui possiamo trovare le bellissime spiagge di Diani Beach con la sua barriera corallina, Shelly Beach con i suoi hotel, Nyali Beach con i suoi locali e Kenyatta, dove si può godere appieno il clima del ritmo africano.

Una particolare menzione merita Watamu, un piccolissimo centro ubicato 25 chilometri a sud di Malindi. Le basse maree che fanno emergere dal niente piccoli isolotti di sabbia bianca a pochi metri dalla spiaggia e i fondali ricchi di pesci tropicali e stelle marine rendono questa località davvero unica nel suo genere e degna sicuramente di una visita durante il vostro soggiorno in Kenya.
A sole otto ore di volo troverete questo paese che regalerà stupendi ricordi a tutti coloro che sono in cerca di emozioni forti!

Maldive

maldives

Photo: Nic Adler

Non si può parlare di vacanze al mare a Marzo senza menzionare le “fatidiche” Maldive! Alle Maldive le temperature variano poco durante l’anno: il clima è stabile, durante i dodici mesi, tra i 28° – 32° C, mentre l’acqua è sempre molto calda (28° – 29° C) e nelle lagune perfino 32° – 34° C. Quello a cui bisogna fare molto attenzione se ci si reca in questo arcipelago sono i monsoni che, in base al loro passaggio, caratterizzano le stagioni. La stagione “secca”, delineata da un “monsone secco”, si estende da Dicembre ad Aprile, mentre quella “umida”, caratterizzata, invece, da un “monsone umido”, si manifesta da Maggio a Novembre. Va da sé che Marzo sia un mese ideale per visitare questo magnifico gruppo di isole… Le Maldive sono una meta sempre molto gettonata dai turisti di tutto il mondo, ma scegliere una vacanza a Marzo significa anche evitare in parte le grandi folle estive.

Piccoli atolli di sabbia purissima sospesi come gemme nel blu profondo dell’Oceano Indiano, le Maldive sono la porta per entrare in un mondo senza tempo in un clima di eterna Estate dove è ancora possibile scegliere il proprio ritmo di vita. Non è un caso, infatti, che questi atolli siano la meta preferita dei viaggi di nozze di tutto il mondo: nuotare tra migliaia di pesci variopinti e lasciarsi andare di fronte ai mille colori del tramonto, è sicuramente ciò che di meglio si può augurare a una coppia che inizia il più importante percorso della sua vita. Cocoa Island, Velassaru Island, Halaveli Island, Rangali Island, Kunfunadhoo e Huvafen Fushi sono sicuramente alcune delle isole più belle dell’arcipelago delle Maldive.

Romantici di tutto il mondo, se avete in mente una vacanza all’insegna dell’amore in tutte le sue sfaccettature, le Maldive sono sicuramente quello che fa per voi!

Australia

7721436150_5dfe7fffba_k_opt

Photo: Richard Rydge

Il clima australiano è temperato per la maggior parte dell’anno, ma può variare a causa della vastità del Continente, La parte settentrionale è caratterizzata da un clima generalmente caldo, mentre quella meridionale può subire degli inverni molto più freddi. L’Australia, inoltre, è uno dei posti più aridi nel mondo, pensate che la media delle piogge annuali è al di sotto dei 600 mm, e, come tutti i paesi situati nell’emisfero meridionale, presenta stagioni opposte alle nostre. Essendo un territorio così vasto occorre dividere le zone per capire meglio dove andare nel mese di Marzo: l’Australia Meridionale ha estati calde e umide e inverni freddi e bagnati; il Nuovo Galles del Sud (Australia Sudorientale) ha un clima temperato con inverni piovosi ed estati secche (ma nello stato di Victoria la pioggia è presente spesso durante tutto l’anno); il Queensland ha un clima subtropicale con un’estate umida e piovosa; l’Australia Occidentale ha un clima temperato nella parte Sud; infine, il territorio del Nord presenta un clima tropicale, con una stagione umida e piovosa tra Dicembre e Aprile e calda e secca tra Maggio e Ottobre.

Tenendo presente queste caratteristiche, possiamo concludere che l’Australia Occidentale e l’Australia Sudorientale sono indubbiamente i due stati da preferire se si vuole progettare una vacanza in questo bellissimo continente nel mese di Marzo. La temperatura, infatti, in questo mese varia tra gli 11° e i 24° C, con quella dell’acqua che si assesta sui 23°. Considerate tra le spiagge più belle dell’Australia, in queste due zone ci sono Bondi Beach a Sydney, Tallow Beach, Hyams Beach, Cable Beach, Hellfire Bay e Coral Bay.

Se siete amanti della natura, ma prediligete anche la vita che ruota intorno agli sport all’aria aperta sicuramente l’Australia è quello che fa al caso vostro. E se pensate che l’Australia sia fuori dalla vostra portata (sia geograficamente che economicamente), vi potreste sbagliare.

Messico

8209143809_dc44a15165_z_opt

Photo: Brook Ward

Anche questo paese è attraversato da molteplici climi, ma, considerando che la zona più frequentata dai turisti di tutto il mondo è sicuramente la Riviera Messicana, ci concentreremo solo sulla temperatura di quest’ultima per poter valutare la scelta di questa località per le nostre vacanze di Marzo. La Costa Occidentale è caratterizzata da un clima tropicale tutto l’anno. Da Novembre a Maggio le giornate sono molto calde e asciutte, la temperatura dell’acqua è di circa 26° C, mentre il clima varia dai 19° ai 29°. Nel mese di Marzo si possono incontrare anche venti che soffiano nelle ore centrali creando delle condizioni particolarmente favorevoli per gli appassionati di windsurf e kite surf.

A partire da Cancun, che già con le sue magnifiche spiagge di Playa Delfines e Playa Tortugas simboleggia una più che accettabile destinazione turistica, ci allunghiamo fino alla Riviera Maya che, con i suoi 135 chilometri di costa, rappresenta indubbiamente la meta principale di quasi tutte le vacanze al mare in Messico. Iniziando da Playa del Carmen, passando da Playa de Xcacel, Playa de Akumal, Paradise Beach a Cozumel, Quintana Roo a Mahahual, Playa Norte a Isla Mujeres per finire a Mayan Beach a Tulum, è proprio in questa zona che si concentrano la maggior parte delle più belle spiagge del Messico.

Una menzione speciale merita anche la zona di Cabo San Lucas, nella parte meridionale della Bassa California. Qui il sole è assicurato durante tutto l’anno e la primavera, a partire proprio dal mese di Marzo, offre un clima temperato che può arrivare anche a 29° C. In questo contesto, le spiagge più ambite sono quelle di Playa Del Amor e Chileno Beach.

Il Messico è un paese dai mille colori: arte, cultura, storia, divertimento e luoghi di una bellezza che non è facile immaginare. Se avete voglia di vivere una vacanza concepita non solo dal punto di vista sole-mare, ma anche basata sul patrimonio culturale, questo affascinante paese sicuramente non tradirà le vostre aspettative.

Capo Verde

capo-verde

Photo: Hans Kreul

L’arcipelago di Capo Verde è situato nel punto più Occidentale del continente africano. Gode di un clima tropicale secco, con una temperatura media che si assesta intorno ai 26° C, mentre l’escursione termica in genere non supera i 10°. Anche qui possiamo dire di trovare principalmente due stagioni: una più secca, che va da Ottobre a Giugno, e una più umida, da Luglio a Settembre. Avendo un buon clima, Capo Verde può essere visitato in qualsiasi mese dell’anno; a Marzo, in particolare, le temperature oscillano dai 18° ai 25° C e il mare si assesta sui 23°. Questo grappolo di isole disposte a semicerchio nell’Oceano Atlantico, sono quasi tutte di origine vulcanica e il loro patrimonio naturale, veramente molto apprezzabile, spazia dai paesaggi lunari, alle vette montuose per finire nelle lunghe spiagge incontaminate!

Il turista che opta per questa meta ha la possibilità di scegliere tra isole molto diverse fra loro: Santiago, Santo Antão, Boa Vista, Fogo, São Nicolau, Maio, São Vicente, Sal e Brava rappresentano una varietà di paesaggi tutti altrettanto interessanti da scoprire. Chi è in cerca di spiagge “da sogno” deve sicuramente recarsi a Boa Vista, dove troverà Santa Monica con i suoi 18 chilometri di spiaggia; Varandinha, con le sue stupende grotte naturali; Locação, con le magnifiche rocce laviche; Boa Esperança, con il suo relitto, e Curralinho, con la sua spiaggia bianchissima. Anche l’isola di Sal offre delle spettacolari spiagge come Praia Santa Maria, che si estende per 5 chilometri fino a Praia Ponta Preta, e Shark Bay, molto amata dai surfisti.

Se siete in cerca di diverse combinazioni di spiaggia (chiara, nera, di ciottoli o di sabbia finissima), di lunghissime distese senza alcuna vegetazione e di fondali privi di barriera corallina, ma particolarmente ricchi di pesci, a sole 5 ore di volo dall’Italia, allora Capo Verde vi sorprenderà sicuramente in maniera più che positiva!

Dubai

dubai

Photo: Kemal Kestelli

Ultima meta di questo mese di Marzo, ma non per questo meno importante, sono gli Emirati Arabi Uniti e Dubai, indubbiamente il luogo che più li rappresenta. Questo particolare Stato è caratterizzato da un clima desertico con estati che raggiungono temperature di 42° C nei mesi di Luglio e Agosto. Nei mesi invernali, e quindi anche a Marzo,  si riesce invece ad approfittare di un clima molto benevolo, passando da un minimo di 15° a un massimo di 31° C, con ben 25° di temperatura del mare.

A Dubai il concetto di spiaggia viene vissuto in modo leggermente diverso rispetto a molte altre parti del mondo: le due principali spiagge sono, infatti, all’interno di parchi pubblici recintati (1 euro per l’ingresso), dove ognuno è libero, dopo aver affittato se vuole il suo ombrellone, di mettersi dove più gli pare, mentre la Polizia passa inosservata a sorvegliare i turisti in maniera del tutto naturale.

Jumeirah Beach Park è la spiaggia più vicina ad Al Barsha e ospita flotte di famiglie locali (il lunedì, però, l’accesso è consentito solo alle donne con bambini). Con all’interno un enorme fast food, questa spiaggia è molto lunga e perfettamente “tirata” ogni mattina come se fosse una vera e propria pista da sci. Dotata di tutti i servizi, è sicuramente la spiaggia di riferimento di Dubai. Al Mamzar è molto più grande di Jumeirah Park; al suo interno spiccano un insieme di anse molto scenografiche con palme altissime. È situata a un ora e mezza di distanza da Al Barsha e per raggiungerla dovrete prendere prima un metro e poi un taxi. Qui è il mercoledì il giorno consentito all’ingresso delle donne con i bambini; la spiaggia è molto attrezzata e ben distribuita. Una nota positiva consiste nella possibilità che danno alcuni mega-alberghi di poter entrare nel loro arenile a fronte di un pagamento per l’accesso, in questo modo si riescono a godere anche le cosiddette spiagge più “in” della zona.

Se cercate una meta che unisca la giusta combinazione fra sole-mare-shopping, dovete sicuramente indirizzare le vostre vacanze a Dubai, magari cercando con anticipo qualche offerta sugli Hotel.

Isole Cayman

Grand-Cayman

Situate in America centrale, fra il Messico e Cuba, le Isole Cayman sono una delle principali mete mondiali per gli amanti delle vacanze al mare. Un complesso di isole situate nell’arcipelago del Mare delle Antille poco a sud di Cuba, a nord-ovest rispetto alla Giamaica. L’arcipelago è formato da tre isole, Grand Cayman, Little Cayman e Cayman Brac, mentre la capitale è George Town.

Le Cayman, famose per essere uno dei principali paradisi fiscali, sono un vero e proprio paradiso anche in senso paesaggistico, dove le spiagge di sabbia bianca e il mare limpido che riflette il cielo creano suggestioni indescrivibili. Fra le località da visitare, soprattutto se siete appassionati di animali esotici, vogliamo suggerirvi il Cayman Turtle Farm, nella West Bay, percorsa dalla NW Point Rd, un luogo dove vengono allevate le tartarughe marine e dove vedere anche molte altre specie animali tipiche dell’arcipelago.

Nella zona di Seven Mile Beach potrete fare fantastiche immersioni e bagni fra acqua limpida e spiagge di sabbia bianchissima. Per gli amanti della natura, inoltre, non può mancare una visita al Queen Elizabeth II Botanic Park, situato a metà strada tra la capitale George Town, da cui dista circa 30 minuti, e la parte più a nord-ovest, West-Bay. Qui è possibile osservare specie non trovabili in Europa quali iguane, pappagalli e altri animali esotici, potendosi addentrare con le guide nella vicina piccola giungla.

Sempre a chi ama i paesaggi naturali, alle Cayman, dove le scelte in tal senso di certo non mancano, consigliamo una visita a Little Cayman, la più piccola isola dell’arcipelago, sita tra l’isola Grand Cayman e Cuba, popolata da poche centinaia di abitanti, anch’essa rigogliosa di natura, vegetazione e spiagge indimenticabili.

Aruba

eagle beach 1

Photo: Chris Ford

Un’altra piccola isola di cui vogliamo parlarvi, sempre situata in America Centrale, è Aruba, una delle più belle isole dei Caraibi, forse meno conosciuta delle Cayman, Giamaica, Haiti e di altre località di quest’area, ma che presenta aspetti paesaggistici suggestivi e interessanti.

È occupata per buona parte da Oranjestad, una cittadina moderna nella quale cogliere le suggestioni e le tradizioni delle etnie locali. La città è anche ricca di alberghi e strutture ricettive che si inseriscono in modo armonioso nel territorio, lasciando spazio alla ricca vegetazione e alle spiagge, fra cui Surfside Beach, non molto grande, ma caratteristica per la sabbia dorata, il mare cristallino e i particolari alberelli situati sulla sabbia proprio a ridosso del mare.

Uscendo dalla città, più a nord, si trova la splendida Eagle Beach, contraddistinta dai suoi fantastici Hotel e Resort vicino alle spiagge, probabilmente l’area maggiormente attrezzata di Aruba. L’isola, dunque, è tutta da scoprire, una meta meno inflazionata da raccontare sicuramente agli amici al ritorno dal viaggio.

Belize

belize

Photo: Claudia Almanza

Il Belize è situato sulle coste dell’America Centrale di fronte a Cuba e all’arcipelago delle Isole Cayman. Questo stato spicca per la sua natura rigogliosa, dove trovano posto diversi paesaggi a pochi chilometri di distanza, dalle spiagge dalla sabbia bianchissima e fine, al mare dalle acque limpide e colorate da una fantastica barriera corallina, la seconda al mondo per importanza, fino alla fitta vegetazione delle giungle tropicali.

Le principali città sono la capitale Belmopan e Belize City, una cittadina di circa 50.000 abitanti situata sulla costa, anche la città più storica dello stato, il più importante polo finanziario ed economico con il principale porto del Paese.

Belize, quindi, non può mancare come meta per gli amanti della natura e delle immersioni, qui, infatti, si trovano fantastici atolli e isolotti tropicali. Tra questi, il complesso denominato Turneffe Atoll, un gruppo di atolli di fronte alle coste di Belize, che dà vita a un suggestivo gioco della natura di acque e terre che emergono e spariscono per rimanere immerse a pelo d’acqua, costellate da una rigogliosa vegetazione sottomarina e dalla stupenda barriera corallina. Un ambiente unico fra isolotti e lagune: è proprio qui che si trova, infatti, il Great Blue Underwater Hole, letteralmente il grande buco sottomarino, assolutamente da visitare.

L’altro gruppo di atolli è il Belize Barrier Reef, più piccolo del Turneffe Atoll e posto molto più a sud. Anch’esso presenta suggestivi paesaggi marini da non perdere. Le località in cui soggiornare per visitare questi fantastici posti sono Dangriga, una cittadina sul mare di fronte agli arcipelaghi, dotata anche di un piccolo aeroporto omonimo, oppure Belize City.

Più a sud, a poche miglia dalla costa, si trova, inoltre, un altro complesso di atolli che merita una visita. È caratterizzato da una lunga lingua di terra emersa con alcuni centri abitativi costruiti sulla dosale stessa. Da Cocoplum, che si snoda in modo verticale per diversi chilometri, dove sorge la struttura alberghiera Naia Resort Spa, alla località di Maya Beach più a nord, che ospita l’Hotel Maya Beach and Bistro, le strutture sono ideali per soggiornare e visitare con calma gli atolli.

La fauna di Belize è davvero ricchissima, si possono ammirare rarissime specie, animali esotici e caratteristici tra cui il giaguaro, di cui questo stato è la principale riserva naturale al mondo per la protezione di questo felino.

Ora un accenno alla popolazione: si tratta davvero di un paese variopinto, popolato da diverse etnie, dalle creoli, alle autoctone, tra cui quella Maya, portatrice della tradizione dell’antica civiltà scomparsa. A tal proposito va ricordato che non può mancare per gli amanti della cultura una visita ai fantastici templi Maya presenti in Belize, uno dei grandi patrimoni dell’umanità.

Giamaica

Sandals-Negril-Seven-Mile-Beach

Photo: resortsdaily

Un’altra isola famosa situata nei mari dell’America Centrale è la celebre Giamaica, nota anche per essere la nazione che ha dato i natali a Bob Marley. Sono davvero tante le località meritevoli di una visita, faremmo un torto a molte di esse compiendo una selezione, vogliamo così consigliarvene alcune, partendo dallo spendere qualche parola sulle particolari e coloratissime città come, a sud dell’isola, Kingston, sufficientemente moderna, molto colorata e multietnica. Altra città importante, situata a nord, è Montago Bay, una caratteristica località di mare da visitare per entrare a pieno nella cultura locale.

Per gli amanti della natura, assolutamente non può mancare una visita a Ocho Rios, dove si trova una giungla, visitabile con le affidabili guide locali, dai paesaggi incantevoli fra cascate e corsi d’acqua che si diramano nella ricca vegetazione. Non distante da Ocho Rios, Dolphin Cove Ocho Rios, con il Dunn’s Rivers Fall and Park, un altro fantastico complesso di vegetazione e cascate, caratterizzate dalla loro larghezza e dall’essere poco ripide, tanto da poter essere percorse a piedi dai turisti, che possono viverle immersi in un paesaggio paradisiaco.

A Ocho Rios da non perdere una visita al Dolphin Cove, una riserva di delfini assolutamente da vedere. Lungo la costa a nord-est della Giamaica, potete visitare le città di mare di Antonio Beach e Buff Bay, per poi scendere a ovest verso Boston Beach e altre caratteristiche località tutte da scoprire. Per gli appassionati di escursioni naturali e paesaggistiche consigliamo Little Bay, con la Blue Hole Mineral Spring, una gola rocciosa contraddistinta da un’ampia piscina naturale raggiungibile tramite una scala, nella quale i turisti possono fare un bagno davvero mozzafiato.

 

Come avrete potuto constatare ce n’è davvero per tutti i gusti: che siate degli inguaribili romantici, dei perfetti esploratori, degli amanti della natura allo stato puro o degli irrefrenabili cultori dello shopping, una vacanza al mare nel mese di Marzo di certo non potrà mai deludere le vostre aspettative!
Se, invece, desiderate partire un mese dopo, leggete l’articolo sulle vacanze al mare ad Aprile.

 

Print

Offerte da Lastminute

Viaggio a Cuba

Scopri l'Offerta

 

Print

Offerte da Lastminute

Viaggio in Thailandia

Scopri l'Offerta

 

Print

Offerte da Lastminute

Viaggio alle Maldive

Scopri l'Offerta

 

Print

Offerte da Lastminute

Viaggio in Australia

Scopri l'Offerta

 

Print

Offerte da Lastminute

Viaggio in Messico

Scopri l'Offerta

Comments

comments

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

Lencois Maranhenses, una infinita distesa di sabbia bianca

Lençois Maranhenses Parco Il territorio dei Lençois Maranhenses si trova a pochi passi dall’Equatore in Brasile.. ami il cima caldo e semi umido? Questa è la location che fa al caso tuo, il periodo migliore per visitarla va da gennaio a […]

13 idee per vivere la spiaggia in modo diverso

Non c’è niente di meglio di una bella vacanza al mare per staccare dagli intensi ritmi quotidiani. Ma se siete il tipo di viaggiatore che è sempre alla ricerca di nuove esperienze, prendere il sole e godersi una rilassante passeggiata sulla sabbia […]

Isla Saona: quest’isola della Repubblica Dominicana è un vero paradiso terrestre

Se siete in vacanza nella Repubblica Dominicana, non dovete mancare di visitare Isla Saona, una meravigliosa isola situata nell’estremità sud-orientale e lambita dalle calde e cristalline acque del Mar dei Caraibi. La definizione “paradiso terrestre” esprime perfettamente quello che è, in […]

Shares